MANCINI in conferenza: “Fino al rigore meritavamo la vittoria”

MANCINI in conferenza: “Fino al rigore meritavamo la vittoria”

L’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, commenta così la prestazione della sua squadra in conferenza stampa nel derby la sconfitta nel contro il Milan

di Edoardo Lavezzari, @Edolave
Roberto Mancini, ex tecnico dell'Inter

Ecco le parole di Roberto Mancini, allenatore dell’Inter, al termine di Milan-Inter, gara nettamente vinta dai rossoneri: “Il calciomercato? Lavoro con la squadra, abbiamo comprato dei giocatori come tutte le squadre, siamo soddisfatti per tutto, tranne che per i risultati dell’ultimo periodo. Il problema principale dell’Inter? Due 3-0 in 3 giorni contro Juve e Milan fanno male è vero, ma la squadra è compatta, non ha problemi particolare. Non possiamo buttare via tutto quello che abbiamo fatto di buono in 5 mesi. Noi dal primo giorno abbiamo detto qual è il nostro obiettivo, forse abbiamo fatto troppo bene prima”.

Il dito medio: “E’ vero, l’ho fatto, mi hanno insultato, ma ho sbagliato a farlo. Mi insultavano in 20, mi è scappato e mi scuso, ho sbagliato”

Lo stato di forma della squadra: “Non è un problema fisico”

La partita: “Fino al secondo tempo noi abbiamo avuto le occasioni per vincerla, il Milan non aveva fatto niente. Dal rigore in poi abbiamo sbagliato, il secondo gol è nato da un nostro errore, ma questo è il calcio, complimenti al Milan per averla vista”

Gli scricchiolii nello spogliatoio: “Quando una squadra perde fate tutte le congetture del mondo, ma non è così, è un momento complesso. Stiamo segnando poco e concedendo quello che prima non concedevamo. Non facciamoci prendere dal panico, siamo quarti e possiamo giocarci ancora tutto”

Icardi: “Il rigore lo ha tirato bene, ha spiazzato il portiere è stato sfortunato a prendere il palo. Lui in panchina, lo rifarei visto che nel primo tempo abbiamo creato tanto”

Santon: “Non so se sta per partire, l’ho schierato perchè stava benesicamente, mi sembrava giusto”

La sconfitta e i problemi del centrocampo: “Probabilmente è vero abbiamo dei problemi in mezzo, il centrocampo non filtra abbastanza, dovremo cambiare qualcosa”

Gli eventuali errori dell’allenatore: “Mi prendo tutte le responsabilità oggi e i meriti per le 17 partite primo in classifica. Il mercato? Abbiamo preso un giocatore, ma ne abbiamo mandati via cinque, non è vero che stiamo prendendo chiunque. Comunque lavoriamo in sintonia e la società”.

Ancora i problemi del centrocampo: “I giocatori stanno bene fisicamente, è chiaro che la difesa a volte è scoperta se gli attaccanti non tornano a dare una mano, la difesa sta bene, ma ha bisogno di aiuto da parte di tutti. Quando le cose vanno male vanno male, noi stiamo costruendo una squadra, ci vorrà del tempo, ma sono sicuro che arriveremo dove ci siamo prefissati a inizio stagione”

Dal nostro inviato a San Siro Edoardo Lavezzari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy