Malagò: “Muntari? La sua squalifica è davvero assurda”

Malagò: “Muntari? La sua squalifica è davvero assurda”

Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha parlato della vicenda che ha visto protagonista al “Sant’Elia” di Cagliari,Sulley Muntari, ex giocatore del Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Giovanni Malagò CONI

“Io posso forzare la mano facendo moral suasion e chiedere più buonsenso: errare è umano, perseverare è diabolico. Questo caso deve fare giurisprudenza e cambiare una norma che non è giusta”. Lo dice Giovanni Malagò, commentando la squalifica del calciatore del Pescara Sulley Muntari per aver lasciato il campo a seguito di cori razzisti arrivati dagli spalti dello stadio di Cagliari. “La squalifica la giudico come un classico caso all’italiana – ha chiarito il presidente del Coni – di quelli da studiare all’Università per l’assurdità. Le regole dicono che se un giocatore lascia il campo va squalificato, poi c’è un’interpretazione di un giudice. Forse quelle regole andrebbero cambiate perché se un giocatore ritiene che l’arbitro non stia facendo il suo dovere nel fermare la partita, ci manca solo che oltre il danno ci fosse anche la beffa”. Malagò preferisce non accostare il caso Muntari con quello di Boateng, che lasciò il campo durante Pro Patria-Milan: “Quella era un’amichevole, questa una gara di Serie A”.

fonte: ANSA

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Razzismo, beffa Muntari: l’ONU lo difende, il Giudice Sportivo lo squalifica

Boateng difende Muntari: “Lo capisco, la Uefa deve dare potere agli arbitri”

Muntari: “Fra 6 anni smetterò di giocare. Futuro? Farò il meccanico”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy