Lotti a R24: “Tutti con la Nazionale. Montella? Lo stimo, è bravo”

Lotti a R24: “Tutti con la Nazionale. Montella? Lo stimo, è bravo”

Il ministro dello Sport Luca Lotti ha parlato dell’imminente sfida tra Svezia e Italia, ma anche del momento del Milan di Vincenzo Montella

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Domani sera l’Italia giocherà, contro la Svezia, l’andata dei playoffs che assegnano un posto ai Mondiali di Russia 2018. Della partita ha parlato, ai microfoni di “Tutti Convocati” in onda su Radio 24, il Ministro dello sport Luca Lotti, queste le sue parole: “Serve un in bocca al lupo alla Nazionale, ma soprattutto non si deve gufare, non voglio essere il gufo di turno. Serve soprattutto tifare tutti assieme i nostri ragazzi, credo sia questo l’obiettivo di tutti i tifosi azzurri. La scaramanzia è importante in questi casi, toccate quello che volete, mettete le mani dove volete [ride ndr]”

Così su Bebe Vio, ieri campionessa del Mondo: “Ho appena salutato tutti i ragazzi, maschi e femmine, impegnati in questi Mondiali. Grandissima Bebe, ma tutti questi ragazzi sono dei grandi campioni, anzi sono degli esempi per noi, come uomini. Siamo orgogliosi di loro, poi arrivano le medaglie, siamo quasi abituati alle medaglie, ma quello che conta è un altro aspetto, più importante, quello dell’esempio che danno a tutte le persone che stanno vivendo delle situazioni particolari, loro sono un esempio. Sanno che questo è un’altro obiettivo altrettanto importante e lo stanno vivendo al meglio. Abbiamo fortemente voluto e organizzato questo mondiale in Italia. Bebe è la faccia di copertina, ma queste parole valgono per tutti”.

Lo sport nella legge di stabilità: “Per la prima volta nella storia del nostro paese c’è tanto sport in questa manovra, c’è un pacchetto da 40 milioni solo per lo sport. C’è un contributo, dei finanziamenti, per gli atleti paralimpici, credo sia la cosa più importante che abbiamo fatto con Luca Pancalli. Abbiamo alzato da 7.500 a 10.000 euro la no-tax area per i dilettanti. Poi abbiamo fatto una riflessione sulle società non lucrative, un modo per normare una situazione, ma siamo disponibili alla discussione con gli enti di promozione”.

I diritti TV: “Abbiamo fatto il tagliando alla Legge Melandri, non per cambiare i diritti tv, ma per renderli più misurabili. Le nostre idee sono rivolte anche alla Lega Calcio, se mai la Lega calcio fosse in grado di darsi una nuova governance. Erano anni che si discuteva su certe cose, abbiamo fatto un passo da cui non si torna indietro nell’interesse del calcio italiano e della valorizzazione del calcio italiano”.

Gli stadi: “Nella manovrina di giugno abbiamo messo delle norme per snellire la burocrazia per la ristrutturazione degli stadi, offriamo un grande spettacolo, ma bisogna giocare in impianti all’altezza”.

Così invece sul Milan: “Sono un tifoso, il tifo rimane anche ai ruoli istituzionali, la maglia è sempre quella e non si cambia. Faccio un in bocca al lupo a Montella, è un amico, un bravo allenatore e sta facendo bene e sono sicuro che i risultati arriveranno presto”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Svezia-Italia, Ibrahimovic: “Gara difficile. Un Ibra in Italia? Verratti”

Italia, Immobile: “Ventura ha solo bisogno di un po’ di tempo”

Italia, De Rossi: “Dobbiamo qualificarci, non importa come”

Buffon sulla Svezia: “Servirà una gara quasi perfetta”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy