L’opinione – “Il Milan deve vendere Bacca e Kalinic per fare cassa”

L’opinione – “Il Milan deve vendere Bacca e Kalinic per fare cassa”

Il giornalista Niccolò Ceccarini, esperto di calciomercato, analizza il momento del Milan, fresco di acquisto di Alen Halilovic

di Giovanni Calenda

Il Milan finora ha messo a segno tre colpi in questa sessione di mercato: Reina, Strinic e Halilovic. Eppure il livello qualitativo della rosa dovrà subire una sterzata non indifferente: mancano all’appello sicuramente il centrocampista, l’esterno offensivo e la punta da 20 gol in campionato. Il giornalista Niccolò Ceccarini analizza la situazione mercato del Milan sul portale di ‘tuttomercatoweb.com’: “Il Milan non ha abbandonato l’idea di fare tre acquisti per aumentare il livello qualitativo della squadra. Lo scenario è molto chiaro: il primo passo è vendere per trovare il budget necessario. Per questo è impossibile sbilanciarsi sulle effettive manovre. Per fare cassa servono sicuramente le cessioni di Bacca e Kalinic. Per il primo il Milan vuole almeno 15 milioni, per il croato 25.

Kalinic ha l’accordo con l’Atletico Madrid, ma ancora non c’è quello con il Milan che può valutare il prestito ma solo con obbligo di riscatto. Locatelli è richiesto dal Sassuolo, i rossoneri lo valutano sui 15 milioni. Congelato per ora il trasferimento di Gustavo Gomez al Boca Juniors. Poi c’è da capire cosa accadrà con Bonucci, che piace molto al Paris Saint Germain e ha molti estimatori in Inghilterra. Se dovesse spuntare una grande offerta una riflessione verrebbe fatta comunque. Insomma la situazione non è semplice, anche perché la squadra ha bisogno di rinforzi. Ecco perché serve un’accelerazione forte in uscita, possibilmente accompagnata anche da qualche importante plusvalenza”. Mirabelli ha fatto capire ampiamente che si muoverà in modo oculato sul mercato: ecco quali potrebbero essere le possibili mosse del direttore sportivo rossonero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy