news milan

Linee strette e raddoppi: come MIHAJLOVIC ha ingabbiato SARRI

Sinisa Mihajlovic, ex allenatore del Milan (credits: GETTY Images)

Il 4-4-2 del Milan di Sinisa Mihajlovic ha evidenziato le difficoltà del Napoli: fondamentale il sacrificio di Keisuke Honda e Giacomo Bonaventura

Daniele Triolo

"Napoli – Milan, big match della 26esima giornata di Serie A, è terminata 1-1, decisa dalle reti di Lorenzo Insigne al 39' e di Giacomo 'Jack' Bonaventura al 44'. La partita ha testimoniato, secondo una bella analisi pubblicata su 'La Gazzetta dello Sport' in edicola stamane, quanto il Napoli, recentemente, faccia fatica a trovare la via della rete. Il 4-4-2, modulo con il quale ieri sera Sinisa Mihajlovic ha imbrigliato i partenopei, sembra essere un buon sistema per contrastare il gioco palla a terra, in velocità, solitamente attuato dai ragazzi di Maurizio Sarri.

"

"Con le due linee a quattro di difesa e centrocampo, molto corte e compatte, Mihajlovic ha costretto i giocatori del Napoli a girare molto lontano dall'area di rigore e a non avere 'sbocchi' tra le linee. Il sacrificio, poi, di impiegare una punta costantemente in pressing sul brasiliano Jorginho, è riuscito a rallentare la manovra azzurra, facendole perdere così un tempo di gioco. Con corsa, sacrificio ed attenzione, quindi, Mihajlovic ha impedito che il miglior attacco della Serie A, quello azzurro, aggirasse la propria organizzazione tattica.

"

"Fondamentale è stato il lavoro degli esterni di centrocampo, Keisuke Honda e Bonaventura, che hanno permesso alla squadra di Mihajlovic di limitare l'impeto azzurro, e, soprattutto, ripartire con qualità alle spalle dei terzini Elseid Hysaj e Faouzi Ghoulam. Mihajlovic ha bloccato il Napoli tenendo il baricentro molto basso, la squadra molto corta, e con grande attenzione sulle linee di passaggio: Ignazio Abate non ha sbagliato nulla, risultando il migliore tra i rossoneri per palle intercettate (6) e recuperi (15), sopravanzando, per una volta, il capitano Riccardo Montolivo. Abate è stato il miglior milanista in campo anche per contrasti vinti (4), e non è un caso se Insigne ha fornito, gol a parte, una prova piuttosto incolore.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso