Zaccheroni: “Ibrahimovic, che sorpresa. Ma non puoi ricostruire con lui”

Alberto Zaccheroni, ex tecnico del Diavolo, ha analizzato l’esito di Inter-Milan e lodato la prestazione di Zlatan Ibrahimovic: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANAlberto Zaccheroni, ex tecnico del Diavolo, ha analizzato l’esito di Inter-Milan e lodato la prestazione di Zlatan Ibrahimovic. Queste le dichiarazioni di Zaccheroni sul derby e su Ibrahimovic rilasciate ai microfoni della trasmissione ‘Radio Anch’Io Sport‘, in onda sulle frequenze di ‘Rai Radio Uno‘:

“Ieri sera mi ha sorpreso, sa gestire al meglio tutti i palloni che gli arrivano e non spreca mai nulla. Il Milan oggi ha bisogno di un uomo di così grande personalità, però la squadra fa fatica a rimanere compatta. Nel primo tempo del derby i rossoneri sono riusciti a coprire bene il campo, con un grande lavoro di Ismael Bennacer, ma nella ripresa è cambiato tutto. In ogni caso, non puoi ricostruire con Ibrahimovic: negli anni futuri non sarà lui a poter trascinare il Diavolo, ha 38 anni. Permettetemi poi di dire un’ultima cosa: è una vergogna che Zlatan non abbia mai vinto il Pallone d’Oro“.

Ed ancora, sul Milan, ha proseguito Zaccheroni: “Il problema principale è che tutti i giocatori stanno rendendo meno rispetto alla passata stagione. Penso a Franck Kessié, Hakan Çalhanoglu, Andrea ContiJesús Suso e Krzysztof Piatek sono andati via, le difficoltà dei rossoneri vanno ricercate proprio a livello di squadra. Al Milan servono punti fermi in prospettiva, la società ci sta provando, ma evidentemente non ci sta riuscendo”. Intanto, ai microfoni di una tv svedese, lo stesso Ibrahimovic si è dichiarato soddisfatto per il suo rendimento con i rossoneri: per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy