Milan-Juventus, Sarri: “60 minuti di livello mondiale: nessun processo”

Milan-Juventus, Sarri: “60 minuti di livello mondiale: nessun processo”

JUVENTUS NEWS – Maurizio Sarri, tecnico bianconero, ha parlato a ‘DAZN’ al termine di Milan-Juventus a ‘San Siro’: ecco le sue dichiarazioni

di Alessio Roccio, @Roccio92
Maurizio Sarri Juventus

JUVENTUS NEWSMaurizio Sarri, tecnico bianconero, ha parlato ai microfoni di ‘DAZN‘ al termine del big match Milan-Juventus di ‘San Siro‘. Queste le dichiarazioni di Sarri:

Sul risultato: “Oggi abbiamo fatto 60 minuti di livello mondiale, eravamo in pieno controllo. Abbiamo preso questo blackout che non dobbiamo pensare perché ora abbiamo un’altra partita. È successo anche ad altri in questo periodo. Bisogna uscire da questa partita prendendo il meglio di quello che ci ha dato. Bisogna uscirne sereni e senza processi”.

Sulla vittoria sfumata e i motivi: “In questo momento abbiamo fatto delle partite brutte e le abbiamo perse, ma non è questo il periodo. Oggi abbiamo giocato bene e abbiamo avuto un blackout di 15 minuti. È difficile giocare col caldo e con pochi giorni di riposo. Farsi dei processi ora potrebbe farci perdere tutto quello fatto fino ad oggi. Non ne vale la pena. Pensiamo alla prossima, la squadra deve convincersi che ha nelle corde un ottimo calcio”.

Sulle assenze di oggi: “In difesa si è sofferto solo nel quarto d’ora di blackout, prima non abbiamo preso un tiro. Non vedo le assenze un attenuante. Higuain ha fatto quello che poteva fare in questo momento, era fisiologico un suo calo”.

Su Rabiot e la sconfitta della Lazio col Lecce: “Non ha inciso se no l’impatto sarebbe stato diverso sulla partita. La sensazione è che non ha inciso. Sul 2-0 non c’è stato rilassamento. Rabiot si sta integrando bene nel gruppo, ha fatto un po’ di fatica all’inizio, ma ora sta facendo bene”.

PER IL TABELLINO COMPLETO DELLA SFIDA TRA ROSSONERI E BIANCONERI, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy