Lotito esalta la sua Lazio: “Ora dettiamo linee strategiche per il calcio”

Claudio Lotito: “Tratto la Lazio come fosse mio figlio. L’intero club è cresciuto. Ora siamo padroni del nostro destino e non siamo più la ‘Lazietta’”

di Antonio Tiziano Palmieri
Claudio Lotito Lazio

LAZIO NEWSClaudio Lotito, Presidente della Lazio, ha parlato del suo club alla radio ufficiale della società. Lotito si è detto soddisfatto del lavoro svolto in questi anni.

Ecco le sue parole: “Io tratto la Lazio come fosse mio figlio. E quando parlo di Lazio, intendo tutto il mondo Lazio. Ho trascorso molti giorni fino a tardi per seguire da vicino i lavori del nostro centro sportivo di Formello. Vogliamo ribadire l’orgoglio di appartenere a questi colori. Negli anni siamo riusciti a cambiare la mentalità dei giocatori, che ora sanno di far parte di uno dei club più importanti, e ci scelgono perché sono convinti di far parte di uno dei club con le migliori strutture all’avanguardia. Parlando con gli addetti ai lavori, ho visto un cambiamento radicale della valutazione della Lazio squadra e della Lazio società. Cerco di fare il massimo e di riuscire ad avere il meglio per tutti noi. I nostri tifosi, quando vanno in giro, devono avere l’orgoglio dell’appartenenza. Non esiste più la Lazietta, quello è stato un momento storico, adesso è una grande Lazio. Siamo liberi di decidere il nostro destino e dettiamo le linee strategiche del calcio nazionale. Ringrazio tutti quelli che mi danno sostegno per fare sempre più grande la nostra Lazio”.

E in vista di una crescita del Milan, arrivano le parole del Sindaco di Milano Giuseppe Sala che riguardano il nuovo stadio di San Siro. Se vuoi conoscere le sue parole, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy