Galliani: “Baresi simbolo del Milan: ringraziamo l’Inter che lo scartò”

MILAN NEWS – Adriano Galliani, ex amministratore delegato del club di Via Aldo Rossi, ha ricordato aneddoti sul passato rossonero di Franco Baresi

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Adriano Galliani AC Milan

MILAN NEWSAdriano Galliani, ex amministratore delegato del Milan che, attualmente, ricopre il medesimo ruolo nel Monza, è stato intervistato da ‘La Stampa‘ questa mattina in edicola. Galliani ha parlato di Franco Baresi, ex capitano del Diavolo che, oggi, compie 60 anni.

“Quando arrivammo noi, Franco era già venticinquenne, aveva vinto lo Scudetto della Stella con Nils Liedholm e anche un Campionato del Mondo seppure senza mai giocare. Ne sono passati altri trentacinque, non ha mai smesso di essere un simbolo per il Milan. Trovammo un giocatore già fatto”.

“E pensare che se è diventato del Milan dobbiamo ringraziare l’Inter che lo scartò dopo un provino a 14 anni – ha ricordato Galliani -. Presero il fratello Beppe. Per fortuna. Era straordinario nell’alzare la linea dei difensori, vedeva il fuorigioco come nessun altro. Meglio degli arbitri, che infatti fischiavano sempre. Franco era semplicemente perfetto nel dettare i tempi. Frutto del lavoro che facevano in settimana con Arrigo Sacchi. Sa che li legava davvero tutti e quattro con un elastico per armonizzare i movimenti?”, ha proseguito Galliani su Baresi.

“Se ho mai avuto richieste per Baresi? Mai. Si ricordi che nessun giocatore di quel Milan era sul mercato. Salvo che uno di loro ci avesse detto di voler andar via”, ha concluso l’ex A.D. rossonero. LEGGI QUI, INVECE, L’INTERVISTA INTEGRALE DI BARESI NEL GIORNO DELLA SUA FESTA >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy