Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

ITALIA

Fagioli: “I giovani in Italia giocano poco e vengono criticati subito”

Nicolò Fagioli, calciatore della Juventus in prestito alla Cremonese (Getty Images)

Nicolò Fagioli, calciatore della Juventus in prestito alla Cremonese, ha parlato della poca considerazione dei giovani in Italia

Renato Panno

A pochi giorni dall'esclusione dell'Italia dal Mondiale in Qatar ci si sta interrogando sui problemi del calcio nostrano. Tra i punti più trattati in tal senso c'è sicuramente la poca considerazione dei giovani nel club di Serie A. Nicolò Fagioli, calciatore della Juventus in prestito alla Cremonese, ha parlato dell'argomento ai microfoni di 'Sky Sport'. Queste le dichiarazioni.

"Vedo che in Spagna, forse in Inghilterra un po' meno, ma anche in Germania e Francia, i giovani giocano di più rispetto all'Italia. Sicuramente qui da noi, quando un giovane gioca e poi magari nei top club sbaglia una partita o due, si critica subito il giocatore, si dice che non è pronto e che magari deve andare a fare prima un'esperienza fuori, e quindi anche per l'allenatore è difficile farlo giocare con continuità. Non ha tutti i torti Nicolato a dire che nei principali campionati in Italia si fa fatica a dare fiducia ai giovani, perché anche noi lo sentiamo e lo vediamo. Speriamo che con il tempo cambino le cose, me lo auguro". Milan, le top news di oggi: esclusiva Le Gardien, infortunio Florenzi.

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI