Costacurta: “Milan, tieniti Maldini. Impossibile la convivenza con Rangnick”

MILAN NEWS – Lunga intervista pubblicata questa mattina da Tuttosport ad Alessandro Costacurta, storico ex difensore del Milan e della Nazionale

di Alessio Roccio, @Roccio92
Alessandro Costacurta Milan

MILAN NEWS – Lunga intervista pubblicata questa mattina da Tuttosport ad Alessandro Costacurta, storico ex difensore del Milan e della Nazionale. Billy ha toccato diversi argomenti tra cui anche il possibile addio di Paolo Maldini e l’arrivo del tedesco Ralf Rangnick: “Non sono sorpreso della bocciatura di Rangnick da parte di Boban e Maldini, perché conosco i caratteri dei due. In società serve chiarezza, una volta messi in discussione non avevo dubbi che entrambi avrebbero espresso il loro rammarico”.

Costacurta difende a spada tratta la figura di Paolo Maldini: “Il Milan deve tenerselo stretto. Ha trovato un dirigente competente che per di più ama questa società. E’ una risorsa e lo devi tenere. Però in società serve chiarezza, se arrivasse Rangnick è ovvio che Paolo andrebbe via. Ma la domanda è un’altra: è giusto affidare il controllo a 360° del Milan a Rangnick?”

Interessanti le sue considerazioni sul futuro di Gianluigi Donnarumma: “Se la filosofia del Milan è di puntare su un gruppo di Under-23 con determinati paletti di ingaggio, Donnarumma non rientra in questi parametri. Grazie alla sua cessione si possono prendere 3 buoni giocatori, come fatto con Theo Hernandez, Bennacer e Rebic”.

Infine il parere su Zlatan Ibrahimovic: “E’ ancora utile, ma bisogna capire cosa si vuole fare. Io lo terrei sempre, metti Ibra in mezzo a dieci calciatori Under-23, può fare ancora la differenza in una squadra di medio-alto livello come il Milan”. Sul suo futuro ha sentenziato Sinisa Mihajlovic: ecco le sue parole>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy