Coronavirus – Lukaku: “Solo dopo un positivo della Juve ci siamo fermati”

Parole dure quelle di Lukaku sull’emergenza Coronavirus: “Il calcio mi manca, ma la salute viene prima. Perché giocare se c’è gente che rischia la vita?”

di Antonio Tiziano Palmieri
Romelu Lukaku Inter

NEWS INTERRomelu Lukaku, attaccante belga dell’Inter, è stato protagonista ieri, di una diretta Instagram organizzata dalla Puma (con lui anche Thierry Henry e Axel Witsel), in cui inevitabilmente è venuto fuori l’argomento Coronavirus.

Lukaku ha detto: “Perché dobbiamo giocare se nel mondo c’è gente che rischia la vita? Perché è stato necessario che fosse positivo un giocatore della Juventus (chiaro riferimento a Daniele Rugani) per mettere tutti in quarantena? Non è normale tutto ciò”.

Parlando invece più di calcio giocato, Lukaku ha dichiarato: “Il calcio mi manca, però adesso l’importante è la salute della gente: tutto il resto è secondario. Ciò che mi manca di più è il ritmo gara, la competizione con l’avversario, lo stadio pieno, l’affetto del pubblico. Io vivo per fare gol, ma se voglio aiutare la mia squadra fino in fondo, devo anche essere pronto a dare una mano ai miei compagni. Le statistiche personali hanno poca importanza, preferisco il risultato di squadra”.

Nel frattempo, Oliver Bierhoff, ex attaccante tedesco del Milan, ha commentato quelli che potrebbero essere gli scenari futuri del calciomercato post Coronavirus. Se vuoi conoscere le sue parole, clicca qui >>

 

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy