Coronavirus – Giovanni Galli: “Giusto tagliare gli stipendi in Serie A”

Giovanni Galli, ex portiere del Milan dal 1986 al 1990, ha parlato della necessità di ridurre gli stipendi dei giocatori di Serie A per lo stop forzato

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Giovanni Galli

NEWS SERIE AGiovanni Galli, ex portiere del Milan per quattro stagioni, dal 1986 al 1990, ha parlato dei temi di attualità nel calcio italiano: “Penso sia giusto tagliare gli stipendi dei calciatori di Serie A, ma occhio ai campionati minori perché, come Serie C o Serie D, perché c’è chi guadagna anche poche centinaia di euro al mese, per cui serve più attenzione nel ricorrere a certe misure”.

“Come fa Giuseppe Iachini alla Fiorentina? Immagino che preghi (ride, n.d.r.). Scherzi a parte, vari staff si attrezzano mandando addirittura i pasti a casa dei giocatori. Quello che non capisco è come si possa pensare di ripartire o di dare due settimane di tempo a tutte le squadre per prepararsi, se non si ha una data certa per riaprire i battenti”, ha concluso Giovanni Galli. Sul tema coronavirus, intanto, si è espresso anche Ismael Bennacer: clicca qui per le sue dichiarazioni a ‘BeIN Sports’.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy