Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIO NEWS

Commisso: “Vlahovic? Sono sotto scacco, ma non è ancora finita”

Rocco Commisso, Presidente della Fiorentina (credits: GETTY Images)

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Tutti i convocati, in onda su Radio 24. Ecco cosa ha detto

Salvatore Cantone

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Tutti i convocati. Ecco cosa ha detto: "Vlahovic? Diciamo che non sono ricattato, ma sono sotto scacco perché ci sono tanti agenti che vogliono portare via a zero i calciatori. Che è successo con Donnarumma? Come è possibile? Noi diamo possibilità a questi giocatori di confermarsi. Se non fosse stato per me Vlahovic non avrebbe avuto questa possibilità di farsi una reputazione qui a Firenze".

"Vlahovic è una questione chiusa? Ancora non siamo alla fine. Ricordate come sono stato criticato per come sono stato onesto e trasparente con i miei tifosi? Ho motivato il ragazzo, lui è un professionista e vuole dimostrare che è bravo. Mi è piaciuto come ragazzo dal primo giorno e sta portando avanti la Fiorentina. Però non mi faccio ricattare da nessuno, se lo posso evitare legalmente. Alla Juventus, all’Arsenal, a tutto il mondo dico che il padrone di Vlahovic è la Fiorentina e per parlare di Vlahovic bisogna parlare prima con la Fiorentina e non con i suoi procuratori. Vlahovic l’ho pagato sempre, non sono come certe squadre che per 3-4 mesi non hanno pagato gli stipendi"

"Super League? La superlega l’hanno copiata dal sistema americano. Hanno preso questo concetto e hanno cercato di importarlo in Italia, ma sono il contrario di Robin Hood: rubano ai poveri per dare ai ricchi. Pensa se la Juve andasse in Serie B, sarebbe comunque in Champions League perché sarebbe lì per sempre. Che meritocrazia è?". Ancora la Ligue 1 nei pensieri del Milan: nuovo difensore dalla Francia?

tutte le notizie di