Ex Milan, Antonini: “Boban, Pioli e Gazidis: ecco cosa penso!”

Il giornalista Carlo Pellegatti ha intervistato sul proprio canale Youtube l’ex Milan Luca Antonini. Diversi gli argomenti trattati: le dichiarazioni

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Luca Antonini

NEWS MILAN – Le interviste ai tempi del Coronavirus, rigorosamente telefoniche. Così Carlo Pellegatti ha intervistato Luca Antonini, pubblicando il video sul proprio canale YouTube. L’ex calciatore del Milan ha parlato di numerosi argomenti, dalla squadra all’allenatore, fino ai problemi societari interni.

Sul prosieguo della Serie A una volta archiviata l’emergenza CoVid-19: “Se le tempistiche lo permettono sarebbe il massimo concludere il campionato, anche se si dovrà giocare ogni tre giorni. L’alternativa probabilmente sono i playoff e i playout dato che sarebbe l’unica possibilità di chiudere il campionato giocandosi la possibilità di vincere e di salvarsi. Annullare il campionato non credo sia fattibile, perché ci sono troppi interessi in gioco e purtroppo lo spettacolo deve andare avanti”.

Sulla situazione societaria, dopo l’addio di Boban: “E’ una situazione brutta ma che purtroppo è diventata un’abitudine in questi ultimi anni. La società continua a cambiare dirigenza, allenatori e non si riesce a dare continuità ad un progetto e quindi i giocatori sono influenzati da questa situazione. Se ha fatto bene Boban? Conosco Boban, so che persona è e so che quando prende una decisione la fa nel modo giusto. Se lo ha fatto evidentemente mi fido delle sue sensazioni che lo hanno portato ad agire in questo modo tenendo conto delle conseguenze”.

Su Stefano Pioli, con l’ombra di Ralf Rangnick dietro: “Darei continuità a Pioli per dare continuità a questo progetto dato che conosce l’ambiente, il calcio italiano e ha dalla sua Ibrahimovic, e questo non è poco. Se si può continuare con Pioli sarebbe la scelta giusta”.

Antonini è stato allenato da Pioli a Modena, ecco il suo parere sul mister: “Pioli oltre ad essere un bravo allenatore a livello tattico è anche una persona molto equilibrata. Al Milan serviva una persona di questo tipo per ricompattare l’ambiente, dare serenità ai giocatori e affidarsi ad una persona che quando la guardi puoi stare tranquillo dato che la soluzione per tutto. L’ultima partita con il Genoa non è figlia di quello che è il suo operato, spero che si possano mettere a posto le cose e che la stagione del Milan possa terminare nel migliore dei modi”.

E intanto si comincia a pensare al Milan della prossima stagione. Già pronti diversi nomi per rinforzare la squadra >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy