Il Milan resta aggrappato all’Europa

Il Milan resta aggrappato all’Europa

Milan di Bologna brutto, lento e monotono ma vince 1-0 e sorpassa il Sassuolo: decide un rigore di Carlos Bacca al 40′ del primo tempo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
esultanza Bologna Milan

Ieri sera, a Bologna, Cristian Brocchi ha trovato la seconda vittoria della sua gestione: così come già accaduto in occasione della sfida contro la Sampdoria, è un nuovo successo esterno per 1-0, firmato, ancora una volta, da Carlos Bacca. Questa volta, cade vittima la squadra di Roberto Donadoni, punita oltre i suoi reali demeriti ed in dieci uomini dal 12′ del primo tempo per l’espulsione di Amadou Diawara. Con questa vittoria, il Milan scavalca nuovamente, ma momentaneamente, in classifica il Sassuolo, impegnato oggi al ‘Matusa’ di Frosinone, issandosi al sesto posto che varrebbe l’accesso ai preliminari di Europa League.

Per ‘La Gazzetta dello Sport’ oggi in edicola, questo è l’unico motivo per il quale il Milan di Brocchi può sorridere: difatti, i rossoneri hanno raccolto tre punti grazie ad un rigore, comunque netto per fallo del portiere rossoblu Da Costa su Luiz Adriano, ma soprattutto grazie agli errori dell’arbitro Daniele Doveri, in giornata no. Il fischietto romano ha infatti negato un rigore al Bologna, sullo 0-0, per una vistosa trattenuta in area piccola di Alessio Romagnoli su Sergio Floccari e mandato fuori, per l’appunto, Diawara per doppio giallo forse un po’ troppo affrettato. Meno male, sottolinea la ‘rosea’, che il direttore di gara ha visto bene nell’occasione del rigore assegnato ai rossoneri ed annullato, giustamente, la rete del possibile 1-1 di Adam Masina, siglata in evidente posizione di fuorigioco.

Gli episodi hanno sorriso al Milan, ma ci vorrà ben altro per battere sabato prossimo la Roma a ‘San Siro’. Il Diavolo, per ‘La Gazzetta dello Sport’, ha giocato una partita piatta, brutta, “anzi bruttissima, senza guizzi e con un ritmo che non si può vedere nemmeno a fine stagione”. E come darle torto. Primo tempo noioso, secondo un po’ meglio, ma per merito della reazione del Bologna, con Roberto Donadoni che, inserendo Saphir Taider prima e Anthony Mounier poi, ha provato a riequilibrare la contesa. Andando ad un passo dal farlo. Il Milan? Monotono, giro palla lento, centrocampo spento, con Riccardo Montolivo che ha indovinato un solo lancio in 90′. “Bisogna stringere i denti e provare e mordere l’Europa – conclude la ‘rosea’ – ma, in questo momento, il Sassuolo ha denti più sani e rivali migliori da masticare”.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Top e Flop di Bologna-Milan

Le dichiarazioni post partita di Cristian Brocchi

Le parole in conferenza stampa di Cristian Brocchi

Le dichiarazioni post partita di Davide Calabria

Le dichiarazioni post partita di Philippe Mexes

Le dichiarazioni a fine gara di Carlos Bacca

Le parole a caldo di Daniele Adani, che boccia il gioco del Milan

Cessione Milan: Berlusconi e la rabbia dei cinesi, ma la trattativa continua

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy