Ibrahim Ba: “Maldini screditato, dette tante cose non vere”

Tiene ancora banco il caso Maldini. A parlare stavolta è Ibrahim Ba, ex centrocampista del Milan, che ha preso le difese del suo capitano.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Chiunque faccia parte del mondo del calcio, ma anche chi ne è semplicemente appassionato, non ha potuto fare a meno di rimanere emotivamente coinvolto nella vicenda Paolo Maldini. La leggenda rossonera ha deciso di non tornare al Milan, deludendo molti tifosi, ma assicurando che si trattasse della scelta più giusta. Le opinioni sono discordanti, ma dalla parte del capitano c’è anche Ibrahim Ba, ex centrocampista rossonero.

Intervenuto a 4-4-2, programma che va in onda su sportmediaset.it, ha voluto dire la sua sulla questione e soprattutto difendere Paolo dalle tante accuse che gli sono state rivolte: “Basta leggere ciò che ha scritto per capire i motivi del no. Per lui il Milan è un affare di cuore. Lui è stato una Bandiera, ma non significa che debba essere chiamato solo per rappresentanza. Lui conosce la materia, conosce il calcio. La sua volontà era di aiutare il Milan, ma molte persone disoneste non l’hanno capito. Che progetto può essere quello del nuovo Milan se delle persone pretendono alcune cose da un uomo come Maldini e lo screditano? Vincente? Io non vedo come possa esserlo se dicono cavolate su Maldini. Sento parlare di capacità dirigenziali, ma se uno a giocato a calcio come Paolo conosce il calcio. Molti gli chiedono pareri sul calcio, non bisogna parlare di esperienza dirigenziale. Perché allora, se andiamo a vedere, il prossimo a.d. del Milan è stato cacciato da tre club. Che capacità avrebbe? L’esperienza si fa lavorando. Paolo sapeva che se si fosse commesso un errore la colpa sarebbe stata data a lui. Non ha rifiutato per presunzione, ma perché sa cosa ha dato al Milan e cosa vuole. Va rispettato”.

Poi, sul Milan attuale, Ba dice: “Montella sta facendo molto bene, ci sono nuovi giocatori e giocatori che erano già nel gruppo. Deve continuare a lavorare bene, faccio l’in bocca al a mister Montella e ai tifosi, perché da troppo il campionato del Milan non è all’altezza del club. Il campionato è lungo, alcuni club sono più forti, ma le partite poi vanno giocate. Il Milan non ha le coppe, può essere un vantaggio. Shevchenko sulla panchina del Milan è una delle tante cose che vorrei vedere. Vorrei vedere Maldini, Albertini, Boban, Costacurta tutti in società. Sheva per ora è concentrato sull’Ucraina. Sta facendo bene e gli auguro il meglio”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Dall’Inghilterra: super offerta per Romagnoli

Galliani: “Restare al Milan? No comment”. Gli scenari

Montella: “Mercato? Serve un vice-Montolivo. No a Fabregas”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy