Governance, panchina, investimenti: il piano dei cinesi

Secondo La Repubblica la trattativa tra il Milan e la cordata cinese procede senza intoppi e rallentamenti. Ecco il piano dei possibili, futuri proprietari rossoneri

di Redazione
Casa Milan

In giornata si è parlato di una possibile frenata nella trattativa che potrebbe portare il Milan in mani cinesi. Secondo quanto risulta a Repubblica, le negoziazioni sono invece in corso e non hanno subito nessuno stop.

Le dichiarazioni di Berlusconi – continua Repubblica.it -, spesso antitetiche all’andamento dell’affare, non influenzerebbero i nuovi investitori e il buon esito dell’affare. Quanto alle possibili, future strategie, risulta poi che i nuovi compratori siano determinati a portare sulla panchina del Milan Unai Emery, tecnico del Siviglia, e a sciogliere la governance a doppio ad, con Barbara Berlusconi e Adriano Galliani.

Saranno invece corposi gli investimenti sul mercato e verrà posto l’accento sulle spese correnti, cui verrà posta massima attenzione. I nomi, infine, resteranno segreti almeno fino al 15 giugno, quando scadrà l’esclusiva tra il Milan e la cordata cinese. A quel punto, se arriverà un sì da parte di Berlusconi, il velo cadrà.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Cordata cinese: ecco chi è la ricchissima Kweichow Moutai

Berlusconi: “Se mi prestate i soldi compro qualcuno dalla Roma”

Ibrahimovic-Manchester: è fatta. Ok dalla Svezia per le visite

Milan, da Suso a Paletta: il ritorno dei prestiti. La situazione

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy