Giornalisti pedinati, De Stefano: “Ecco cosa ha infastidito Fassone”

Giornalisti pedinati, De Stefano: “Ecco cosa ha infastidito Fassone”

Nella giornata odierna sono emerse le notizie di pedinamenti disposti da Marco Fassone a quattro giornalisti, quando era AD del Milan. Ecco le parole di uno di loro, Tobia De Stefano di Libero

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Le indiscrezioni che sono emerse nella giornata di oggi sui pedinamenti a quattro giornalisti disposti dall’allora amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, hanno provocato molte reazioni tra gli addetti ai lavori e non.

In tal senso, ecco le parole di uno di questi giornalisti, Tobia De Stefano, come riportato dai colleghi di liberoquotidiano.it: “Non mi ero accorto di essere pedinato, non mi sono reso conto della cosa. Non c’era nessun indizio in merito. In quel momento c’erano delle trattative per il rifinanziamento del debito contratto con il fondo Elliott e il Milan doveva ripagare entro l’anno 300 milioni di euro, più 80 di interessi. Loro hanno cercato di coinvolgere un’altra banca e provando ad allungare la scadenza di 4 o 5 anni. Ricordo che avevo scritto un articolo su Libero il 12 novembre 2017 sull’interessamento della banca Jefferies. Parlando della cosa con l’ufficio stampa del Milan, capii che quell’articolo aveva dato fastidio, perché raccontava quanto stava accadendo. Immagino che per il discorso dei pedinamenti quel pezzo da me scritto abbia avuto un ruolo”.

INTANTO, PER LA PANCHINA ROSSONERA E’ FORTE LA CANDIDATURA DI WENGER: CONTINUA A LEGGERE >>>

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy