Figc, vincono le schede bianche: si avvicina il commissariamento

Figc, vincono le schede bianche: si avvicina il commissariamento

Vittoria per le schede bianche nelle elezioni per la presidenza della Figc. Si va verso il commissariamento

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Vincono le schede bianche al ballottaggio per l’elezione del presidente della Figc. Elezione mancata perché nessuno dei due candidati ha raggiunto la maggioranza assoluta: Cosimo Sibilia, che aveva chiesto alla Lnd di votare scheda bianca, ottiene al quarto scrutinio l’1.85%, mentre Gabriele Gravina il 39.06%. Trionfo delle bianche con il 59.09%. Assemblea chiusa e si va verso il commissariamento della federazione.

Anche il quarto turno di voto dell’assemblea elettiva della Federcalcio è andato a vuoto, e non si è arrivato ad alcun risultato nel ballottaggio Sibilia-Gravina.

“Non stiamo a parlare di proposte di accordo, che definisco volgare: non potevo accettare la presidenza, a dispetto di un progetto, di una squadra, di un pacchetto di voti che va oltre la Lega Pro”: lo ha detto Gabriele Gravina, dopo il passaggio a vuoto dell’assemblea Figc. “Non e’ la sconfitta del calcio italiano, ma la certificazione della sconfitta di una classe dirigente”.

“Era scritto che finiva così visto che c’erano tre candidati, dovevamo rinviare le elezioni e trovare una condivisione e partecipazione perché il calcio ci guarda e al centro va messo il pallone e non le poltrone”, ha detto il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, al termine della quarta votazione dell’assemblea. “E’ stata una buffonata, ora ci sarà il commissariamento, ma io sono un po’ malizioso, per me c’era sotto un piano per andare verso questa direzione”.

Cosimo Sibilia, candidato della Lega Dilettanti alla presidenza della Federcalcio, aveva chiesto ai suoi delegati di votare scheda bianca. La scelta apre le porte al commissariamento della Federcalcio. “Dopo aver in tutti i modi cercato un accordo che potesse avere una convergenza, non ci sono le condizioni per poter procedere: Ai dilettanti chiedo di votare scheda bianca”, ha detto Cosimo Sibilia, alla vigilia della quarta e ultima tornata elettorale dell’assemblea elettiva della Figc, nella quale e’ contrapposto al ballottaggio a Gabriele Gravina. “Abbiamo fatto tutti i tentativi per fare un accordo per avere una larga condivisione, era un accordo con Gravina presidente. Evidentemente all’interno hanno avuto problemi, ma questo sta a significare quanto noi siamo stati responsabili”. Così il presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia, dopo aver chiesto alla sua componente di votare scheda bianca nell’assemblea elettiva della Federcalcio.

Cairo, commissario? sarebbe sconfitta per tutti – “Io ho cercato in tutti i modi che questo non fosse, spero che ci sia tra i candidai un momento di unità per uscire da questa situazione e per fare le riforme che servono per rilanciare il calcio – aggiunge il presidente granata -. Oggi dobbiamo trovare un punto di condivisione per partire”. Un accordo tra Gravina e Sibilla consentirebbe la governabilità della Federcalcio?: “Non voglio essere io a trovare delle soluzioni di questo genere, sarà importante che i candidati parlino tra di loro e trovino dei punti di condivisione. E’ tutto in evoluzione, vediamo se questa cosa potrà avere una possibilità oppure no”.

Fumata nera anche alla terza votazione per la presidenza della Figc. Cosimo Sibilia è ancora al comando con 202 preferenze (pari al 39.42%), seguito da Gabriele Gravina con 197.06 (38,36%), terzo Damiano Tommasi con 106.79 (20.78%). Schede bianche 7.41 (1.44%). Ora si va al ballottaggio tra Sibilia e Gravina.

Nessun eletto anche alla seconda votazione per la presidenza della Figc. Cosimo Sibilia resta in testa con 206.80 preferenze, pari al 40.41% (poco superiore al primo turno), segue Gabriele Gravina con 185.74 (36,29%). Terzo Damiano Tommasi con 113.79 (22,23%). Schede bianche 5.46 pari all1,07. Ora si procede con il terzo scrutinio in cui per essere eletti basterà il 50% più uno

Fumata nera al primo scrutinio per l’elezione del presidente della Federcalcio. Cosimo Sibilia dei tre candidati è quello che ha raggiunto le maggiori preferenze con 200.59 (pari al 39.37%), secondo Gabriele Gravina con 188.84 (37.06%), terzo Damiano Tommasi con 113.84 (22.34%). Schede bianche 6.24 pari all’1,22%. Al primo voto occorrevano i 3/4 delle preferenze (il 75%): si procede ora al secondo scrutinio, dove servono i 2/3.

Chiusi gli interventi, l’assemblea elettiva della Figc è ora chiamata alle urne. Al via la prima votazione per la nomina del presidente federale (tre i candidati in corsa, Gabriele Gravina, Cosimo Sibilia e Damiano Tommasi): per essere eletti al turno inaugurale occorre il 75% dei voti spettanti ai delegati presenti.

Fonte: Ansa.it

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

FIGC, Gravina: “Uniti per uscire dal pantano”

Figc, Tommasi: “Nessun passo indietro, sono giorni utili per capire”

Figc, dieci club di Serie A sono per Gravina

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy