Fassone a PS: “Donnarumma? Non possiamo aspettare. Dobbiamo sapere se abbiamo un portiere”

Fassone a PS: “Donnarumma? Non possiamo aspettare. Dobbiamo sapere se abbiamo un portiere”

Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, ai microfoni di ‘Premium Sport’ a pochi minuti dalla partita contro il Cagliari: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ultimo impegno stagionale per il Milan, prima del ‘rompete le righe’, allo stadio ‘Sant’Elia’ di Cagliari per la 38^ giornata di Serie A. Poi, i rossoneri si ritroveranno all’inizio di luglio a Milanello per preparare al meglio l’International Champions Cup in Cina, e, soprattutto, il terzo turno preliminare di Europa League (27 luglio – 3 agosto). Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, è intervenuto, a pochi minuti dal fischio iniziale del match in Sardegna, ai microfoni di ‘Premium Sport’, ai quali ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Sul voluntary agreement e sul mercato: “I tifosi possono stare tranquilli. Ci mettiamo impegno per costruire una squadra competitiva per il prossimo anno. Vediamo se i termini proposti alla UEFA sfoceranno in accordo entro l’8-9 giugno, altrimenti ci rivedremo a novembre. Ma sono ottimista”.

Su Gianluigi Donnarumma: “Raiola è uno dei più bravi procuratori che ci sono, non mi permetto di sindacare quello che fa. Donnarumma è un perno, un pilastro, una base per il prossimo anno. Gliel’abbiamo detto al primo incontro: sono 45 giorni che lo glielo diciamo. Recepisco nei suoi occhi la luce, la volontà, la voglia di rimanere per fare grande questo Milan: quello che non possiamo fare è aspettare. Dobbiamo dare a Montella il 3 luglio la squadra dell’anno prossimo: i nostri tempi sono più rapidi di quelli di Raiola, dobbiamo sapere se abbiamo un portiere, se non l’abbiamo, se lo abbiamo a scadenza. Nessun incontro saltato finora. Come potete facilmente immaginare nessuna società lascerebbe un portiere come Donnarumma in tribuna: non possiamo però avere un portiere del Milan con contratto in scadenza ma sono fiducioso. Dobbiamo avere dei piani B qualora le cose non andassero nella direzione sperata: sono convinto che la nostra proposta ed il nostro piano per lui sono buoni, se poi la risposta dovesse essere negativa, ce ne faremo una ragione ed attiveremo il piano B”.

Sul mercato degli attaccanti: “La rosa sarà fatta di 25 giocatori, stiamo facendo delle valutazioni con il mister e con Mirabelli, vediamo come si mettono le cose. Puntiamo a fare una squadra competitiva: faremo movimenti anche in attacco”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Il LIVE di Cagliari-Milan, 38^ giornata di Serie A

Cagliari-Milan, le formazioni ufficiali: fascia a Honda, Bacca titolare

Cagliari-Milan, solo 4 k.o. dei rossoneri al Sant’Elia

Cagliari-Milan, l’arbitro sarà Abisso

Borriello: “Al Milan sono diventato uomo. C’erano campioni, quelli veri”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy