Ex Milan, per Ronaldinho un futuro in politica

Ex Milan, per Ronaldinho un futuro in politica

Proprio oggi Ronaldinho compie 38 anni. Per l’ex rossonero, dopo aver lasciato il calcio professionistico, si aprono le porte di una carriera in politica

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

L’ex fantasista del Milan, Ronaldinho Gaucho, compie oggi 38 anni. Dopo aver lasciato nei mesi scorsi il calcio professionistico, pur continuando a girare il mondo per beneficenza, il brasiliano ha scelto di tentare l’avventura politica, iscrivendosi al Partito repubblicano brasiliano (Prb).

Come annunciato da Celso Russomanno, capogruppo dei repubblicani alla Camera, Ronaldinho si candiderà alle prossime elezioni di ottobre. Ecco le parole del politico brasiliano: “Ronaldinho ha grande esperienza nello sport e vuole difendere la nostra bandiera in Parlamento. E’ una persona che si fa voler bene, e ha già fatto molto per lo sport come giocatore. Spero faccia altrettanto come politico”.

L’ex numero 80 rossonero ha così commentato la sua candidatura: “Sono davvero molto felice di far parte di un progetto che guarda a un miglioramento del nostro Paese e che punta a portare modernità, allegria e salute per tutto il popolo brasiliano”. Con Ronaldinho, si è iscritto al partito anche il fratello Roberto de Assis.

Ronaldinho si aggiungerà quindi agli altri ex rossoneri o calciatori già impegnati in politica, come George Weah, presidente della Liberia, Kakhaber Kaladze, sindaco di Tbilisi e Romario, da otto anni impegnato in “Podemos“, il partito socialista brasiliano, ed ora candidato a diventare il prossimo governatore di Rio.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Amarcord, il grande gol di Ronaldinho contro il Siena

Tutti i nostri amarcord

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy