Donnarumma: “Higuain lo abbiamo perdonato. Orgoglioso di giocare in Nazionale”

Donnarumma: “Higuain lo abbiamo perdonato. Orgoglioso di giocare in Nazionale”

Il portiere rossonero Gigio Donnarumma si confessa, tra Milan e Nazionale, a pochi giorni dalla decisiva sfida di Nations League contro il Portogallo

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Non c’è un attimo di riposo per Gigio Donnarumma, che messo da parte momentaneamente il Milan, è impegnato con l’Italia di Roberto Mancini, che sabato ospiterà a San Siro il Portogallo nell’ultimo match di Nations League. Il portiere rossonero, intervistato da “RAI Sport” ha fatto il punto sulla situazione in Azzurro: “Sono contento, ringrazio il mister per la fiducia, e sono molto orgoglioso di rappresentare questa Nazionale perché penso che sia il sogno di tutti i bambini. Il Portogallo? Giocheremo in un grandissimo stadio, casa nostra, sono sicuro che i tifosi ci daranno una grandissima mano e noi faremo di tutto per vincere la partita e per sperare di arrivare al primo posto”.

Balotelli non convocato: “Manca chi viene in camera a romperci [ride ndr]. Lui è un grandissimo giocatore, deve riprendere la forma e fare quello che sa fare meglio, giocare a calcio e darci una grossa mano. Sono sicuro che lo farà. Non so il peso ideale per lui, non è quello il problema perché con la testa giusta si può fare tutto. Lui magari ha sbagliato in estate ad andare in ritiro così ma ci sta. Ora deve avere la testa giusta perché poi può fare qualsiasi”.

Così sul derby perso: “Fai fatica anche a dormire la notte, però fa parte del ruolo del portiere. E’ normale che a volte capita, bisogna migliorare anche su quello. Diciamo che è stato un errore di valutazione, inconsciamente pensi che quella palla possa non crossarla, l’ha fatta e mi servirà da lezione”.

Higuain: “L’abbiamo perdonato, è un bravissimo ragazzo, si è scusato dopo con noi e con la stampa, ci sta. Era una partita per lui importantissima. L’importante è capire di aver fatto un errore e non ripeterlo più. Poi ha parlato con l’arbitro e si è scusato anche con lui. Gattuso non gli ha detto niente, e lo ha lasciato sfogare, senno’ [ride ndr]. E’un bravissimo ragazzo, si è scusato con tutti e l’ho visto molto dispiaciuto, gli sono andato vicino e l’ho consolato un po’. Lui deve stare calmo, ci deve dare una grande mano, e sono sicuro che lo farà”.

Cutrone: “Lo aspetto, è un grandissimo giocatore, ha fame, ha voglia di spaccare il mondo e gli faccio un grandissimo in bocca al lupo per l’Under 21. Speriamo di rivederlo qui, sono sicuro che diventerà un grandissimo giocatore che ci potrà dare una grande mano”.

Le difficoltà della scorsa stagione: “Per me è stato un pochino difficile perché inconsciamente dici ‘Non ci penso’ però è normale che ci pensi sempre. Per me è stato un momento molto difficile. Mi ha aiutato la mia famiglia e la mia fidanzata che mi sono sempre stati vicini e non mi hanno fatto sentire tantissimo le difficoltà e mi hanno fatto andare avanti senza guardare a queste cose”.

QUI INVECE LE DICHIARAZIONI DI STRINIC, PRONTO A TORNARE A GIOCARE

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy