Diritti tv: cambia la legge, il calcio si mangia il basket

Diritti tv: cambia la legge, il calcio si mangia il basket

Diritti tv, addio alla Fondazione per la mutualità. Ora la FiGC gestirà da sola un tesoro da 100 milioni. Il basket resta fuori

di andreaantoniacomi

Secondo quanto riportato da “Repubblica”, la legge Melandri sui diritti tv ora perde uno dei cardini: viene abolita la Fondazione per la mutualità generale negli sport professionistici a squadre: trasferisce alla Federcalcio il potere di distribuire il 10% delle risorse annue e taglia fuori il Coni e la pallacanestro. Esulta Beretta: “Ottimo, i soldi restano tutti al nostro sport e si fa chiarezza sull’attuazione della mutualità”.

Il presidente della Federbasket Gianni Petrucci: “Sono incredulo, il nostro è l’unico sport professionistico di squadra oltre al calcio. Il calcio rivendicava questo diritto, è stato accontentato. Credo però alle rassicurazioni del governo, che ci ha garantito che darà al basket un milione nel primo provvedimento legislativo utile”.

Egidio Bianchi, n. 1 di Legabasket: “In questi anni la mutualità ha permesso ai nostri club di ammodernare gli impianti, dagli accessi per disabili al rifacimento degli spogliatoi. Confidiamo che il governo possa assicurare al basket professionistico il mantenimento di questi fondi”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Milan, Badelj chiama. E piace Bazoer

Dall’Argentina – Driussi, confermato l’interesse del Milan: il punto

Italia rossonera: sei convocati per il Milan, è zona record

Romagnoli vola verso il futuro: “Un Milan di italiani”

Galliani pronto a salutare il Milan ed a scalare la Lega

SEGUICI SU:

Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy