Diavolo d’un Milan: rimonta col Genoa e Giampaolo respira

Diavolo d’un Milan: rimonta col Genoa e Giampaolo respira

Il Milan vince in rimonta contro il Genoa 2-1 e Giampaolo può salvare la sua panchina: decisivi i cambi all’intervallo con gli ingressi di Leao e Paquetà

di Alessio Roccio, @Roccio92

GENOA-MILAN – Tra due squadre sull’orlo di una crisi di nervi, disperate e alla forsennata ricerca di punti per migliorare la classifica ne esce una partita in cui accade di tutto. Due rigori, quattro espulsioni, episodi da VAR, papere, miracoli e colpi di scena. Alla fine da Marassi ne esce vittorioso il Milan di Marco Giampaolo che batte il Genoa per 2-1 in rimonta.

La gara inizia già col primo colpo di scena. Gigio Donnarumma ha problemi di stomaco e dà forfait nel riscaldamento. Al suo posto il veterano Pepe Reina, che nel primo tempo fa un errore incredibile sul tiro-gol di Schone, mentre nel finale para il rigore sullo stesso danese che lo stesso spagnolo ha procurato per dubbio fallo su Kouamé.

In mezzo le scelte di Giampaolo all’intervallo che hanno deciso la gara. Tra primo e secondo tempo, infatti, il tecnico rossonero si ravvede rispetto alle decisione iniziali e toglie dal campo due negativissimi Piatek e Calhanoglu per fare posto a Leao e Paquetà. I due cambieranno il volto alla gara. Il brasiliano manda in porta Theo Hernandez battendo velocemente una punizione e sorprendendo la retroguardia rossoblù. Il portoghese si conquista il calcio di rigore visto dal VAR con annessa espulsione di Biraschi, trasformato da Kessie.

Nel finale superiorità numerica ristabilita con la colossale ingenuità di Calabria, alla sua seconda espulsione in campionato. Il Genoa torna a pressare e a fare gioco con il penalty finale parato da Reina, che da colpevole diventa eroe per una sera. Ecco le parole del portiere spagnolo nel post gara>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy