Della Valle: “Io e Berlusconi gli unici a metterci sempre i soldi”

Della Valle: “Io e Berlusconi gli unici a metterci sempre i soldi”

Andrea Della Valle, patron della Fiorentina, nel corso della conferenza stampa odierna ha parlato anche di Silvio Berlusconi e di Emanuel Mammana

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Andrea Della Valle Fiorentina

Quest’oggi, a Firenze, il patron della Fiorentina, Andrea Della Valle, si è recato in visita al centro sportivo della squadra viola, si è intrattenuto con il dirigente Andrea Rogg e, successivamente, ha scambiato due chiacchiere con il tecnico dei gigliati, il lusitano Paulo Sousa. Quindi, la decisione di intrattenere una conferenza stampa, nel corso della quale Della Valle ha toccato vari argomenti.

In merito alle critiche dei tifosi viola, i quali, spesso, contestano ai Della Valle di avere un po’ il “braccino corto’, il Presidente ha risposto tirando in causa anche Silvio Berlusconi. “Fare uno sforzo economico? Due anni fa l’abbiamo fatto e ne siamo usciti con le ossa rotte, però tengo a precisare che siamo una delle poche società in cui il Presidente ha dovuto ricapitalizzare di tasca sua – si può leggere su ‘ViolaNews.com’ -. Quindi non riesco a capire chi continua a dire che i Della Valle non ci mettono i soldi: io e Berlusconi siamo gli unici ad aver dovuto mettere mano al portafoglio. Poi a fine campionato parleremo di tante cose per dare messaggi precisi a questa città, con dignità e consapevolezza. Fino a 20 giorni fa uno dei calci più belli d’Italia era il nostro, non bisogna buttare via tutto per un calo di 20 giorni. Gli obiettivi sono ancora lì, difendere il quarto posto e lottare fino alla fine per il terzo”.

Un passaggio della conferenza è stato anche dedicato al calciomercato di gennaio, nel corso del quale la Fiorentina avrebbe potuto mettere le mani su Emanuel Mammana, 19enne difensore del River Plate ora nel mirino del Milan: “Non capisco anche il putiferio che è stato fatto per un ragazzino di 19 anni,, si poteva far meglio e qualche errore è stato fatto. Ma il mercato di gennaio ha portato cose molto buone e in parte le abbiamo già viste, all’80% sono molto contento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy