Spal-Milan, Semplici: “Milan squadra di valore che ha tutto per far bene”

Al termine degli ottavi di finale di Coppa Italia tra Milan e Spal l’allenatore spallino Leonardo Semplici ha parlato ai giornalisti presenti in sala stampa

di Peppe Gallozzi

ULTIME MILAN-Al termine degli ottavi di finale di Coppa Italia tra Milan e Spal l’allenatore spallino Leonardo Semplici ha parlato ai giornalisti presenti in sala stampa. Queste le sue dichiarazioni:

Sulla prestazione della Spal: “Non ci possiamo permettere di snobbare niente. Sapevamo di affrotnare una squadra di valore diverso, eravamo in emergenza alcuni mancavano altri non potevano entrare. Ha esordito un 2001. Abbiamo cercato di fare la gara che potevamo fare sbagliando qualcosa nel primo tempo. Abbiamo dato modo al Milan di creare occasioni e quando sbagli queste cose, anche abbastanza banali, diventa difficile ribattere. Credo che oggi ci sia servita per molti aspetti. Dispiace uscire ma per passare il turno serviva un’impresa che non siamo capaci di fare. Nel primo tempo ripeto troppi errori banali ma ci deve servire per crescere e migliorare. Voglio vedere una Spal migliore, diversa, più positiva”.

Sulla mancata aggressività: “Il primo tempo abbiamo dato questa impressione. Oltre a sbagliare l’interpretazione nel primo e secondo gol abbiamo commesso delle banalità. Il Milan ha valore diverso e ne ha approfittato. Diventa difficile sul 2-0 giocare con una certa serenità. La differenza tra noi e il Milan stasera si è vista. Dobbiamo migliorare tanto”

Su Tomovic: “Non so cosa si è fatto, pensiamo una grossa distorsione alla caviglia. Valuteremo e speriamo di non perderlo”

Su Iago Falque e Bonifazi: “Sono due ottimi giocatori ma non so niente”

Su Valdifiori: “Reazione allergica stanotte e non c’è”.

Su Dabo e Paloschi: “Dabo erano sei mesi che non giocava e volevo dargli minutaggio. Prova più che sufficiente. Paloschi ha fatto una partita di grande impegno sotto il piano qualitativo non è stato quello che ci aspettavamo”.

Sul cambiamento del Milan: “La cosa che si nota è l’entusiasmo che c’è intorno alla squadra. Eravamo arrivati in una delle prime di Pioli e c’era difficoltà. Oggi c’è un clima diverso è arrivato un gran giocatore e il Milan può fare un bel campionato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy