Pioli: “Suso? Quando si colpisce un giocatore si colpisce il Milan”

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato, alla vigilia di Roma-Milan, della rivolta social dei sostenitori del Diavolo nei confronti di Jesús Suso

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Oggi pomeriggio, al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA), Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha introdotto i temi principali di Roma-Milan, gara in programma domani alle ore 18:00 allo stadio ‘Olimpico‘. In merito la rivolta social dei tifosi del Diavolo su Jesús Suso, sull’altare dell’hashtag ‘Twitter‘, #SusoOut, Pioli è sembrato sicuro e severo.

“Innanzitutto non faccio parte e non prendiamo parte ai processi social o mediatici che siano. Siamo un gruppo unito, coeso che lavora per fare il meglio possibile e di ottenere risultati importanti. Dobbiamo essere squadra tutti insieme, aiutarsi per il compagno perché tutti ne beneficiano. Quando si colpisce un giocatore si colpisce anche me e il Milan – ha detto Pioli -. Noi vogliamo essere squadra dall’inizio alla fine, con intensità e positività. Questo è il momento di essere più positivi possibile e analizzare anche le cose negative. Non farsi prendere da isterismi e drammatizzare. Positivi e testa lucida”. Per le dichiarazioni integrali di Pioli in conferenza stampa, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy