LIVE PM – INZAGHI: “NESSUN CASO CERCI, SODDISFATTO DA DESTRO. DIFESA? STANNO TUTTI BENE”

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Pippo Inzaghi in conferenza stampa (Fonte: www.acmilan.com)
Pippo Inzaghi in conferenza stampa (Fonte: www.acmilan.com)
Commenta in diretta con noi su FacebookFinisce qui la conferenza di Filippo InzaghiIl modulo: “La cosa più importante è trovare continuità con un sistema di gioco, le mie squadre saranno sempre composte da una difesa a 4, da 3 giocatori a centrocampo e 3 in attacco. Ho cambiato cercando di sfruttare al meglio il nostro potenziale offensivo, ma quando ho capito che in mezzo certe soluzioni non funzionavano sono tornato ad un centrocampo a 3”.Terza domanda su Destro: “Mattia non deve essere giudicato dalla partita di domenica, lui deve essere pericoloso sotto rete, ma deve anche aiutare la squadra, ci si aspettiamo tanto, ma non è semplice fare un gol a partita. Con il Cesena ha fatto una partita normale, non una brutta partita”.Su Bonaventura: “Un giocatore come lui è la fortuna di ogni allenatore, ma non è semplice scegliere il trequartista”Non aver preso gol contro il Cesena: “E’ stato molto importante. Tranne due occasioni siamo sempre andati in gol e la fase difensiva nelle ultime partite è migliorata molto. Una buona fase di non possesso deve partire dagli attaccanti e dal centrocampo, adesso ci manca una serie di 3/4 risultati utili consecutivi”.Sugli obiettivi: “Adesso che stiamo recuperando gli infortunati dobbiamo ripartire, domenica è stato un primo passo, non serve dare delle scadenze, l’importante è ritrovare continuità di risultati e di prestazioni. Pensare allo scudetto? Non posso dirvi quando saremo competitivi a quei livelli, di certo con questa società alle spalle torneremo a vincere”.Ancora Destro: “Deve semplicemente continuare così, non ha compagni di riparto ideali, tutta la squadra deve esaltarlo”.Il caso Cerci: “Ripeto, voleva delle spiegazioni, quando è entrato ha avuto è stato positivo, da quando è qui ha giocato spesso e credo possa convivere con Menez, purtroppo non abbiamo ancora la condizione fisica per reggere tutti questi giocatori offensivi, scegliere tra Cerci e Menez è difficile. Se uno dei due non gioca, mi deve dimostrare di meritare quella maglia da titolare…”.Il Parma: “Quello che leggo è incredibile, mi spiace per la società, per la gente per quelli che lavorano lì. Io devo moltissimo al Parma, io e il Milan siamo pronti a tutto per sistemare questa situazione che sembra irrisolvibile. Pensiamo soprattutto a chi deve mantenere le famiglie. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, le istituzioni ci diranno cosa fare, bisogna salvare il Parma, una società così gloriosa e con così tanti dipendenti”.Berlusconi: “Oggi ci siamo sentiti alle 10, oggi purtroppo ha avuto un impegno improvviso, ma quest’anno è stato molto presente e carino. Ci sentiamo due volte al giorno, so quanto ci tiene, speriamo di regalargli una vittoria”Alex: “E’ pronto, non so se con maschera o meno. Abbiamo 4 centrali forti per due posti, tra poco torna anche Abate questo è il bello, sono molto contento se posso avere due giocatori forti per ruolo”.Paloschi: “Con Alberto mi sento spesso, lui sa che sono il suo primo tifoso, oltre alla stima ci lega una grande amicizia, però per due partite all’anno siamo avversari. So che ragazzo è, sono come vive il suo lavoro e spero che abbia soddisfazioni importanti, vista la passione che ci mette”Destro: “Io non vedo problemi, è chiaro che qui si deve sempre trovare un problema. Giochiamo con due punte, un trequartista, due terzini che spingono e due mezz’ali di qualità, non so cosa dire. Io a Destro dico solo di farsi trovare pronto, io sono contento di quello che sta facendo Mattia, così come di Pazzini quando entra. Entrambi sanno bene cosa devono fare e che devono spesso uscire dall’area, Cerci e Menez lo sanno fare molto bene. Ho quattro attaccanti importanti, devo fare delle scelte, ma avere in panchina giocatori così importanti è sempre una garanzia. Come anche Bonaventura ed Honda, adesso ci si dimentica del giapponese, ma ha sempre fatto benissimo e mi spiace lasciarlo in panchina, ma purtroppo scendono in campo solo in 11. Oggi eravamo in 20, meriterebbero tutti di giocare. Noi abbiamo 3 attaccanti, giocando con due esterni le cose sono diverse rispetto al trequartista, è chiaro che la prima punta ogni tanto si deve allargare, ma non credo sia un problema, anzi”.Cerci: “Intanto mi spiace che sono uscite cose non vere. Se fosse successo quello che è stato scritto Cerci adesso sarebbe fuori rosa. Cerci a fine partita era dispiaciuto per aver giocato poco, io gli ho spiegato che il terzo cambio non lo potevo fare prima perchè Poli non stava bene, non potevo rischiare. Sottolineo che l’atteggiamento di Cerci in campo è stato positivo, Alessio poi sa che al Milan l’ho voluto io, il problema non si pone”.L’Europa: “Il DNA europeo del Milan è inimitabile, lo sappiamo tutti. Intanto facciamo i complimenti alle squadre di Europa League che hanno fatto benissimo, si parla spesso male del calcio italiano ieri invece abbiamo dato un segnale importante, penso ad esempio al Torino che ha vinto a Bilbao non è facile”.Il Chievo: “E’ una squadra ben allenata, Maran è un bravo allenatore. Il Chievo è una squadra con grande gamba, staranno chiusi e cercheranno di ripartire con giocatori importanti come Schelotto, Birsa, Paloschi. Sappiamo bene che  una partita con tante insidie, ci faremo trovare pronti”Il centrocampo: “Quando ci sono tutti i giocatori a disposizione si cerca di dare continuità alla stessa formazione, domani stanno bene Poli, Montolivo e De Jong, partiremo con loro senza dimenticare che in panchina abbiamo cambi importanti”.INIZIA LA CONFENREZA VERA E PROPRIALa classifica: “Con i 3 punti faremmo un bel balzo in avanti. Verona? Ci saranno tanti tifosi del Milan”.La difesa: “Stiamo facendo abbastanza bene. Una buona fase difensiva dipende da tutta la squadra, ma soprattutto dal sacrificio di attaccanti e centrocampisti, per questo stiamo lavorando molto senza palla”Montolivo e De Jong: “Sono due giocatori importanti, in campo e nello spogliatoio. Chi li ha sostituiti lo ha fatto bene, ma loro quando ci sono si fanno sentire, per questo devono crescere ancora”.Menez: “Deve migliorare, ha qualche difetto, ma sta facendo un grandissimo campionato, ha un grande atteggiamento, non ho nulla da rimproverargli”.La difesa: “Ho tanti dubbi, stanno tutti bene, ad iniziare da Mexes e Paletta. Valuteò chi schierare domani”.Il Cesena: “L’importante è dare continuità a questa prestazione, la continuità è la cosa più importante che dobbiamo trovare, domenica abbiamo fatto una buona partita, ma non basta. Servono 3/4 partite come quella con il Cesena. Domani sarà un bel test, il Chievo ha perso con l’Empoli, ma dobbiamo stare attenti, sappiamo che è un bel banco di prova per noi”.Darmian: “E’ un ragazzo straordinario, un grande giocatore e un professionista. Sono molto contento per la sua partita di ieri. Il calcio Italiano ha bisogno di giocatori come lui e la prestazione delle italiane è quello che serve per stimolarci a tornare in Europa.Il Parma: “Ho fatto il mio primo gol al Parma, Leggo cose incredibili, sono senza parole, speriamo si riesca a trovare una soluzione. Siamo pronti a manifestare la nostra solidarietà, il problema comunque non è per noi, ma per i dipendenti che non possono più sfamare le loro famiglie”Gli infortunati: “Finalmente qualcuno inizia a tornare e le cose cambiano, anche per gli allenamenti, oggi ad esempio eravamo in 20, inizio ad avere di nuovo l’imbarazzo della scelta, è tutta un’altra musica”Si parte come sempre dall’intervista in esclusiva a Milan Channel:Domani sera il Milan sarà a Verona per affrontare il Chievo e trovare la seconda vittoria consecutiva in campionato. Una missione da non sbagliare per i rossoneri che vogliono dimostrare a sé stessi, prima ancora che al mondo intero, di essere usciti dalla crisi delle ultime settimane. Filippo Inzaghi presenterà, da Milanello, la sfida contro la squadra di Maran e Pianeta Milan seguirà l’evento in diretta. Vivolo con noi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy