news milan

Cessione Milan, l’accordo è vicino: doppio ruolo per Berlusconi

Silvio Berlusconi, ex Presidente del Milan (credits: GETTY images)

Secondo China Daily, gli accordi per la cessione dell'80% del Milan alla cordata cinese, sono a buon punto. Per il presidente Berlusconi, di profila un doppio ruolo

Donato Bulfon

Le sensazioni sono tutte positive e le indiscrezioni anche. A giorni, infatti, verrà data l'ufficialità di un accordo che sembra essere sul punto di definizione. L'80% del Milan sarà cinese, mentre il restante 20% verrà acquistato nei successivi due o tre anni.

A sostenerlo è China Daily, che ha contattato una fonte vicina alla trattativa, la quale ha dichiarato: “Le parti stanno discutendo dell'acquisizione dell'80% da parte degli investitori cinesi e la negoziazione è ancora in corso. Il prezzo del club rossonero è valutato tra i 700 e i 750 milioni di euro, compresi circa 200 milioni di euro di debiti. Gli investitori cinesi, visto che Berlusconi è ancora in ospedale, sono disposti ad estendere i negoziati oltre la data fissata, ma io sono ottimista che l'accordo venga raggiunto all'inizio della prossima settimana, senza cambiamenti improvvisi”.

L'esclusiva, quindi, verrà prolungata di qualche giorno, ma tutti si dicono ottimisti. Si profila quindi un doppio ruolo per l'attuale presidente del Milan, Silvio Berlusconi. Fininvest, infatti, appare fiduciosa che l'accordo preliminare possa essere firmato già all'inizio della prossima settimana, quando saranno definiti anche i più piccoli dettagli. Non appena la bozza sarà pronta, verrà sottoposta a Berlusconi che deciderà in via definitiva sulla questione. In caso di esito positivo, l'ex Premier sarà presidente onorario del Milan e consigliere informale della cordata cinese.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

"SEGUICI:

tutte le notizie di

Potresti esserti perso