Cessione Milan, la firma slitta ancora per aspettare Berlusconi

Cessione Milan, la firma slitta ancora per aspettare Berlusconi

Secondo la versione online del “Corriere dello Sport” la cessione del Milan sarebbe slittata di una settimana per permettere a Berlusconi di recuperare

di Edoardo Lavezzari, @Edolave
Silvio Berlusconi Milan

Le condizioni di salute di Silvio Berlusconi sono in netto miglioramento, ma l’ex Presidente del Consiglio dovrà restare in ospedale ancora diversi giorni. Per questo motivo, scrive la versione online del “Corriere dello Sport” Fininvest e rappresentanti della cordata cinese, Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff avrebbero deciso, di comune accordo, di posticipare la firma per il passaggio del 70% del Milan a una data da decidersi tra il 4 e l’8 luglio. Un gesto di cortesia, accolto senza problemi anche dai cinesi, nei confronti di Silvio Berlusconi, che avrà così tutto il tempo per visionare il contratto finale.

Intanto, riferisce sempre il “Corriere dello Sport” la trattativa procede senza intoppi, con le parti che sarebbero concordi su tutti gli aspetti fondamentali e sarebbero pronte a mettere tutte le firme del caso. Intanto i due advisor continuano a lavorare sulla creazione della società della società veicolo che acquisterà il Milan, società che a sua volta verrà comprata dal fondo costituito ad hoc dalla conglomerata cinese e che dovrebbe venire quotata sulla borsa di Hong Kong.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Il pressing del Torino su Juraj Kucka

Mattia De Sciglio, tra Nazionale e calciomercato

Raiola sul futuro di Ibrahimovic

Le parole di Mino Raiola su Lukaku

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy