Cessione Milan, closing il 16 novembre: il punto della situazione

I cinesi sarebbero intenzionati a concludere l’acquisto del Milan tra il 16 ed il 18 novembre: 11 potenziali investitori, novità entro una settimana

di Daniele Triolo, @danieletriolo

‘Sky Sport’ ha fatto il punto della situazione societaria in casa Milan: il club di Via Aldo Rossi, infatti, è in procinto di passare, dopo 30 anni dalla Fininvest in mano asiatica. Lo scorso 5 agosto, infatti, è stato firmato un contratto preliminare di vendita del Milan tra l’azienda di Via Paleocapa e la ‘Sino-Europe Sports’, che prevedeva una caparra di 100 milioni, divisa in due tranche da 15 e 85, già versata dagli imprenditori cinesi, un bonifico da 420 milioni che dovrà pervenire al momento del ‘closing’ dell’operazione, e l’impegno, da parte dei cinesi, di ripianare i 220 milioni di debiti del club rossonero e di investire sul mercato 400 milioni nel giro di tre anni.

Il closing sarebbe molto vicino: intenzione dei cinesi sarebbe quello di chiudere l’affare il 16 novembre prossimo, al massimo entro il 18 novembre. Un appuntamento importante in tal senso avverrà la settimana entrante, quando Han Li e Yonghong Li incontreranno (ancora da capire se in maniera ‘fisica’ o in conference call) i dirigenti Fininvest e Silvio Berlusconi per dare un’accelerata all’intera operazione. Nel caso i cinesi si recassero a Milano, dopo la visita fatta a Berlusconi la scorsa estate in Sardegna, potrebbero anche assistere a Milan-Juventus di sabato 22 ottobre a ‘San Siro’.

A differenza di quanto accaduto per l’Inter, dove c’è un solo grande colosso a manovrare le operazioni, il gruppo e-commerce ‘Suning’, per il Milan c’è una lista di 11 potenziali investitori coinvolti nell’acquisizione del 99,93% delle quote, tra i quali: China Constuction Bank, Ping An Insurance, TCL Corporation, Baoshang Bank, China Huarong International, Haixia Capital. Non è detto, ha spiegato ‘Sky Sport’, che questi colossi facciano tutti parte dell’accordo nell’acquisto del Milan, ma è probabile che possano fare da garante per altri clienti danarosi, in modo di avere una società rossonera ricca e partecipata. Per i cinesi, in fondo, il calcio, il Milan, è un business: spetterà a chi lavorerà nel club, gli italiani, metterci la passione.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato Milan – Lapadula torna al Pescara? Le parole del Presidente Sebastiani

Ambrosini: “Mi dispiace per Montolivo: Abate ha le qualità per fare il capitano”

Chievo-Milan, Montella ha deciso: giocano Locatelli e Lapadula

Qui Milanello – Report dell’allenamento odierno: la situazione di Zapata, Calabria e Honda

ESCLUSIVA PM – Nember (ds Chievo): “Gara stimolante, ma non paragonateci al Milan”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy