Calabria: “Milan, zoccolo duro italiano, come negli anni belli”

Calabria: “Milan, zoccolo duro italiano, come negli anni belli”

Davide Calabria, giovane terzino rossonero, parla del nuovo Milan: una squadra caratterizzata da una forte presenza di giocatori giovani e italiani

di Edoardo Lavezzari, @Edolave
Davide Calabria, terzino del Milan

Protagonista del nuovo corso rossonero, fatto di giovani e italiani, il terzino classe ’96 del Milan Davide Calabria è stato intervistato da “Calcio 2000” queste le sue parole, a partire dalla sua infanzia: “All’inizio è stata dura. Ricordo che uscivo prima da scuola per fare gli allenamenti al Vismara. Erano ben tre allenamenti alla settimana, quindi ero sempre fuori casa, fino alle 8 di sera. All’inizio, con il Milan, ci eravamo accordati per fare un allenamento nella mia vecchia società ma, dopo la prima settimana, mi sono subito accorto che il livello era completamente diverso e quindi mi sono allenato solo e soltanto con il Milan”.

L’esordio in Serie A: “Onestamente pensavo di non giocare quella partita. Ero reduce da un infortunio, credevo di non avere nessuna possibilità di scendere in campo. Poi, a pochi minuti dalla fine, De Sciglio aveva dei crampi ed è toccato a me. È stata un’emozione bellissima, anche perché c’era anche mia mamma a vedermi”.

Il progretto Milan: “C’è un bel progetto sugli italiani e sui giovani provenienti dal vivaio. Anche nei periodi d’oro del Milan, c’è sempre stato uno zoccolo duro di italiani. Di Donnarumma è stato già detto tanto, tantissimo. È un grande. Locatelli lo conosco da tanti anni, ha grandissime doti. Gioca a testa alta e sa verticalizzare. Deve migliorare su certi aspetti del gioco, come tutti noi giovani del resto”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Bacca non convince: i rossoneri pensano al clamoroso scambio

De Sciglio può partire: la Juventus ci prova. La situazione

Rossoneri in pressing su Badelj, la Fiorentina non molla

Badelj allontana il mercato: adesso penso solo alla Fiorentina

Quanti big scontenti! Milan, tre occasioni da non perdere

SEGUICI SU:

Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy