BOLOGNA, il patron Saputo vuole blindare Donadoni

BOLOGNA, il patron Saputo vuole blindare Donadoni

Joey Saputo, Presidente del Bologna, incontrerà presto Roberto Donadoni, tra i papabili allenatori del Milan nella prossima stagione

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Roberto Donadoni Bologna

Sono giorni caldi, questi, in casa Milan, caratterizzati principalmente dal caos venutosi a creare intorno la figura di Sinisa Mihajlovic: le dichiarazioni del giornalista di ‘Sky Sport’, Alessandro Alciato, in merito alla presunta decisione del tecnico serbo di lasciare il Milan al termine di questa stagione hanno infatti scatenato molte reazioni.

In primis, quella dello stesso Mihajlovic, che durante un intervento telefonico al canale tematico rossonero, ‘Milan Channel’, ha sottolineato la volontà di proseguire il suo percorso con il club di Via Aldo Rossi. Successivamente, come logica conseguenza, si sono scatenate le voci di corridoio su tutti i possibili sostituti di Mihajlovic alla conduzione tecnica del Milan. Tra questi, oltre al favorito Eusebio Di Francesco, la suggestione Maurizio Sarri e Roberto Donadoni, ex giocatore rossonero a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, di comprovata fede milanista.

In questa stagione, Donadoni è riuscito a risollevare un Bologna partito malissimo con Delio Rossi, a valorizzare molti giocatori, a far rinascere Mattia Destro, che sembrava perso. Il tecnico bergamasco si sta confermando ad ottimi livelli, dopo aver fatto dei veri e propri miracoli (non solo sportivi) alla guida del Parma nelle precedenti stagioni. Di lui, infatti, si parla anche in ottica Nazionale per il dopo Conte. Ma il Bologna sembra fortemente intenzionato a trattenerlo in Emilia: secondo quanto riportato oggi dal ‘Corriere dello Sport’, il patron dei felsinei, Joey Saputo, sarà in Italia tra 10 giorni proprio per incontrare Donadoni, e ribadirgli la volontà di proseguire insieme anche nella prossima stagione.

Donadoni, per altro, nei giorni scorsi aveva già sottolineato come sia garantito da un contratto con il Bologna fino al 30 giugno 2018 e come, nella società rossoblu, si trovi molto bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy