Berlusconi: “Ancelotti sarebbe il c.t. giusto”

Berlusconi: “Ancelotti sarebbe il c.t. giusto”

Anche l’ex presidente del Milan, Berlusconi, vota per l’allenatore emiliano, che ha fatto le fortune dei rossoneri. Commento anche su Tavecchio.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Impossibile non essere emotivamente toccati dal disastro calcistico capitato lunedì sera. L’Italia non parteciperà ai Mondiali in Russia del 2018. Tutti gli italiani sono ovviamente sconvolti e tra questi c’è anche Silvio Berlusconi, uomo politico, ma anche di sport. Per anni ha guidato il Milan e con i colori rossoneri ha portato in alto il calcio italiano in Europa e nel Mondo. Ovviamente, non può che essere deluso. Ospite di “Porta a Porta” ha affrontato anche il tema Nazionale, per cui vede ideale Carlo Ancelotti come commissario tecnico. Con l’allenatore di Reggiolo, del resto, ha un ottimo rapporto e ha vinto tantissimo al Milan.

Ecco le sue parole, con un commento anche su Carlo Tavecchio: “È un momento nel quale il calcio italiano non sta bene. Credo sia stata una cosa per noi non solo dolorosa, ma anche grave per il nostro Paese. Il fatto che l’Italia non sia in Russia è molto disdicevole e spiacevole. Ora bisogna ripartire con grande volontà, non trascurando nulla e trovando un allenatore con esperienza internazionale. Ventura come minimo doveva lasciare ed è stato esonerato. Tavecchio è stato eletto democraticamente e devo dire che ha operato bene in molti settori, lasciamo decidere a lui cosa vuole fare. Se dovesse essere Ancelotti il nuovo c.t., per come lo conosco potrebbe essere l’allenatore giusto”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Berlusconi: “Lunedì sera sono stato male, come tutti gli italiani”

Berlusconi: “Vedo il Milan e sto male, ma non si poteva più andare avanti così”

Italia: continuano i contatti tra la federcalcio e Ancelotti

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy