news milan

BERLUSCONI: 30 anni di Milan e..oltre. Due regali in vista

Silvio Berlusconi, Presidente del Milan (credits: GETTY Images)

Sono passati ormai 30 anni da quel lontano 10 Febbraio 1986, quando Silvio Berlusconi mise le firme per la definitiva acquisizione del Milan.

Donato Bulfon

Sono passati ormai 30 anni da quel lontano 10 Febbraio 1986, quando Silvio Berlusconi mise le firme per la definitiva acquisizione del Milan. Un club rossonero allo sbando, sull'orlo del fallimento. E ora, dopo tanti successi e qualche sconfitta, il presidente rossonero vuole continuare su quella strada tracciata anni fa e cercare di far tornare il Milan dove gli compete, cioè in alto.

Sono due i regali che Berlusconi vuole regalare ai propri tifosi e regalarsi. Uno è meramente tecnico: il presidente con l'amministratore Adriano Galliani, si sarebbe definitivamente convinto a portare al Milan per la prossima sessione di mercato, il talento dell'Ajax, Anwar El Ghazi, tanto inseguito già a gennaio ma che poi per problemi di ampiezza della rosa, non è stato più preso. L'esterno olandese piace molto per le sue qualità tattiche e andrebbe ad incastrarsi alla perfezione con il nuovo schieramento tattico del Milan, che da qualche mese si schiera con un classico 4-4-2.

Il secondo regalo del presidente Berlusconi è più societario e riguarda i futuri equilibri interni al club. L'ex Premier vuole dare al Milan un nuovo socio rigorosamente di minoranza, che garantisca una buona liquidità nell'immediato, senza però avere il controllo assoluto sulla società. Il proprietario e il presidente resteranno lo stesso di oggi, per questo se sarà Mr Bee, o chi per lui, il socio dovrà restare di minoranza, perchè Berlusconi ama la sua creatura e il suo giocattolo. Che così deve rimanere.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso