Bergomi difende Bonucci: “Non è in parabola discendente”

Bergomi difende Bonucci: “Non è in parabola discendente”

Giuseppe Bergomi, ex difensore dell’Inter, ha parlato del derby di ieri e delle difficoltà di Leonardo Bonucci alla trasmissione “Tutti convocati”

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Giuseppe Bergomi, ex difensore dell’Inter, attualmente opinionista Sky, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Tutti convocati, in cui ha parlato del derby di ieri sera: “Rigore? Resto dell’idea che il rigore di Rodriguez sia netto. Se fossi stato Montella mi sarei infuriato con lui. Contatti tipo quello di Rodriguez con il Var sono drasticamente diminuiti. Ecco perchè è stato un errore”.

Su Bonucci: “Bonucci ha 30 anni ed è ancora giovane, non è in parabola discendente. Leonardo accetta le responsabilità e deve accettare le critiche. Lui ha la forza per venire fuori da questa situazione. I gol di ieri? Sul secondo gol vedo l’errore più evidente di Bonucci. Nel primo diamo grande merito a Candreva e Icardi”.

Sulla vittoria dell’Inter: “Sono felice della vittoria dell’Inter. Credo che i neroazzurri abbiano meritato di vincere”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fassone: “Fiducia a Montella: diventeremo squadra”

Montella: “Furbo D’Ambrosio. Perdere così fa molto male”

L’opinione – “Milan, un equivoco tecnico evidente”

Inter-Milan, le pagelle rossonere: bene Bonaventura, Borini e Cutrone

Inter-Milan, la moviola: c’è il rigore della vittoria dei nerazzurri

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy