Albertini: “Champions difficile, ma nulla è impossibile”

Albertini: “Champions difficile, ma nulla è impossibile”

L’ex centrocampista del Milan, Albertini, ha commentato il momento della squadra rossonera dopo la sconfitta con la Juventus. Ecco le sue parole.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Sono già 12 i punti di distanza dalla zona Champions League e siamo solo a fine ottobre. La stagione del Milan sembra essere quasi del tutto compromessa o comunque molto difficile da recuperare. Ieri è arrivata l’ennesima sconfitta, contro la Juventus per 2-0. Ai micorofoni della Gazzetta dello Sport, del match e del momento rossonero, ha parlato Demetrio Albertini, ex centrocampista del Milan.

Ecco le sue parole: “Si è vista la differenza di personalità con la Juventus. Loro sono una squadra consolidata, con giocatori che singolarmente possono fare la differenza. Era una partita complicata, quando si pressa ma gli altri fanno un buon palleggio diventa deprimente non portare via palla. Si è visto il divario tra le due squadre. Sarà difficile per il Milan entrare in Champions, ma nulla è impossibile. Oggi sulla carta ci sono sei squadre per quattro posti. La Juventus e il Napoli sono superiori, così restano quattro squadre per due posti. Il Milan ha perso tante partite con squadre che gli sono davanti… Su Montella decide la società, per capire il lavoro che sta facendo, le difficoltà che ci possono essere e valutare il lavoro al di là del risultato. Cambiare l’allenatore è un fallimento per tutti. La decisione deve essere ponderata. Questa soluzione sembra essere la più scontata. Il Milan non ha dato continuità di gioco”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Albertini: “Milan, per creare mentalità vincente, pensa in grande”

Albertini: “Bonucci? Ha perso i punti di riferimento”

Albertini: “Vedrei bene Ancelotti al Milan, ma deve sposare un progetto”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy