Un 2018 di alti e bassi e un 2019 per riscattarsi: Calhanoglu, batti un colpo

Un 2018 di alti e bassi e un 2019 per riscattarsi: Calhanoglu, batti un colpo

E’ stato un 2018 di alti e bassi per Hakan Calhanoglu, leader del Milan nella prima parte dell’anno e in ombra nella seconda: ora serve riscattarsi

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

2019 di riscatto

Hakan Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu, fantasista del Milan (credits: GETTY Images)

Il 2019 dovrà essere, per forza di cose, il suo anno. L’ultima sfida del 2018, contro la Spal, ha mostrato un Calhanoglu parzialmente ritrovato, fonte di gioco e vero leader tecnico di questa squadra. La cattiveria sotto porta è ancora un problema, ma qualche segno di risveglio si è visto. La speranza, per Gattuso e per tutti i tifosi, è che le vacanze invernali possano far bene al turco come fu l’anno scorso: da mezzala o da esterno d’attacco, Hakan è uno dei pochi (insieme a Suso e all’infortunato Bonaventura) a poter trascinare tecnicamente questo Milan: il primo vero appuntamento dell’anno, a Gedda contro la Juventus, può rappresentare un’occasione d’oro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy