Suso, Bacca, Niang: a Milanello di nuovo aria di Champions

Suso, Bacca, Niang: a Milanello di nuovo aria di Champions

Il Milan si presenta domani a Firenze con il 4-3-3 e tre certezze: Suso, Carlos Bacca e M’baye Niang, i cavalli di battaglia di Vincenzo Montella

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Giornata di conferenza stampa, quest’oggi, a Milanello: il tecnico Vincenzo Montella, nella sala stampa del centro sportivo rossonero, ha presentato ai cronisti presenti i temi principali della sfida di domani sera al ‘Franchi’ tra Fiorentina e Milan. Gara molto importante per Riccardo Montolivo e compagni, che con tre punti potrebbero dare seguito alle vittorie contro Sampdoria e Lazio e cominciare a pensare, realmente, di poter condurre un campionato di vertice.

Nel quartier generale del Diavolo si respira aria nuova: nell’ambiente c’è ottimismo, il Milan (pronto a salutare i 30 anni di presidenza di Silvio Berlusconi per abbracciare il nuovo corso cinese), appare finalmente sul punto di lasciarsi alle spalle anni di vacche magre in sede di mercato, di progetti tecnici nati ed abortiti nel breve volgere di qualche mese (Clarence Seedorf, Filippo Inzaghi, Sinisa Mihajlovic, fino ad arrivare a Cristian Brocchi) e, attraverso il bel gioco, la squadra sembra ora pronta a dare l’assalto ad un obiettivo di cui, a Milanello e dintorni, non si sente parlare da un bel pezzo: la qualificazione alla prossima Champions League.

Utopia? Forse. Sulla carta, ci sono formazioni nettamente più attrezzate dei rossoneri: la corazzata Juventus, il Napoli e la Roma, forse anche l’Inter. Con la stessa Fiorentina, avversario di domani, però, il Milan potrà giocarsela quantomeno alla pari per dimostrare che, perché no, con le idee di Montella e la buona volontà del gruppo di calciatori, si può tornare a pensare in grande sin da subito. Senza pensare ai soldi che metteranno, un giorno, i cinesi nel rafforzamento della squadra. E senza dare troppo peso ai pronostici che vedono il Milan, in partenza, fuori dalla lotta.

Montella, alla Champions League, ci crede davvero. E lo ha dimostrato anche oggi, quando ha lodato le doti degli elementi che, a parere del tecnico, nonostante abbiano ancora ulteriori margini di miglioramento, potranno trascinare la compagine meneghina verso obiettivi supremi: Suso Fernández Sáez, 23enne spagnolo; Carlos Bacca, 30enne colombiano; M’baye Niang, 22enne francese. E’ deputato a loro, tridente offensivo titolare del 4-3-3 di Montella, il compito di guidare il Milan domani sera in Toscana e, più in generale, i rossoneri nel prosieguo della stagione: Suso ha tolto il posto a Keisuke Honda, conquistando un posto da intoccabile nell’assetto tattico di Montella; Bacca, dopo un’estate da precario, è ripartito con 5 gol in 5 gare ed un bel feeling con il tecnico ed il suo staff e Niang, per stessa ammissione dell’allenatore, è l’unico elemento in grado di assicurare più variabili tattiche alla squadra, nonché creare la superiorità numerica sull’esterno.

Con Suso, Bacca e Niang tornare a sognare la Champions League, per Montella, non è più un’eresia: a patto che la squadra supporti con costanza i suoi tre ‘tenori’, e prosegua nel cammino di crescita lasciato intravedere negli ultimi 180′. Quello del ‘Franchi’ sarà un test probante per le ambizioni milaniste.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fiorentina-Milan, la conferenza di Montella: i passaggi salienti

Dall’Inghilterra – Milan, pronta un’offerta per Depay

Fiorentina-Milan, curiosità e cifre

Milan, altri 20 giorni di stop per Bertolacci

I convocati del Milan per la trasferta di Firenze

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy