PM – Nasce il Milan di Elliott: dal CdA a Leonardo, cronaca di una svolta epocale

PM – Nasce il Milan di Elliott: dal CdA a Leonardo, cronaca di una svolta epocale

E’ stata una giornata chiave per il Milan, con la composizione del nuovo Cda, la nomina di Scaroni come nuovo presidente e l’addio di Marco Fassone

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Quella di oggi è stata una giornata epocale per il Milan, che si affida a Elliott per costruire il proprio futuro e soprattutto per avere quella stabilità che non è stata garantita da Yonghong Li. Ripercorriamo insieme tutte le tappe più importanti.

NOMINE – Dopo l’arrivo puntuale a Casa Milan di tutti i protagonisti, l’assemblea inizia alle 9:30 circa, in cui dopo le parole di Cappelli parla un rappresentante Rossoneri Investment Lux, che sottolinea come “Le recenti dichiarazioni di Yonghong Li abbiano leso l’immagine della società”. Alle 10:00 circa viene deliberata la nomina dei nuovi consiglieri: Paolo Scaroni, Marco Patuano, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Alfredo Craca, Salvatore Cerchione, Gianluca D’Avanzo, Stefano Cocirio, con Scaroni che sarà per il momento anche l’amministratore delegato del club. Destituiti dunque i quattro consiglieri cinesi, con l’addio a sorpresa di Marco Fassone, che lascia il Milan dopo poco più di un anno (clicca QUI per leggere le nome nuovo uscito nelle ultime ore).

ELLIOTT – Insomma, si può dire che il fondo Elliott ha rivoluzionato in due giorni il Milan: prima ha ribaltato la sentenza dell’Uefa che ha consentito al Milan di essere riammesso in Europa League (clicca QUI per leggere l’entusiasta reazione di Suso), e poi ha modificato il consiglio d’amministrazione, inserendo Frack Tuil, uno dei sui fedelissimi. Significativo l’addio di Marco Fassone, deciso evidentemente per segnare una linea netta tra la vecchia e la nuova proprietà anche perchè nel comunicato del fondo Elliott (clicca QUI per leggerlo integralmente) si sottolinea come: “Si riesaminerà un nuovo business plan per il club, che presenti un chiaro percorso per riconquistare lo status da Champions League..L’obiettivo finale è quello di rafforzare la competitività della squadra, in conformità alle norme UEFA sul Fair Play Finanziario”. Chiarezza e risultati dunque, cose che il Milan di Yonghong Li non è riuscito a raggiungere sia dal punto di vista sportivo e sia da quello finanziario. Riassumendo: inizia una nuova era, cosi come viene scritto nel comunicato del Milan

LEONARDO – Sbrigate le pratiche societarie adesso c’è da pensare al campo. Leonardo, infatti, secondo le ultimissime indiscrezioni, sarà il nuovo responsabile dell’area tecnica. Questo ritorno potrebbe significare l’addio anche di Massimiliano Mirabelli, che, ricordiamo, è stato l’artefice dell’arrivo al Milan di Gennaro Gattuso, con il quale ha uno splendido rapporto. Il tecnico rossonero in ogni caso non ha perso tempo ed è pronto a tuffarsi nel nuovo Milan visto l’incontro con Scaroni e il contatto telefonico con Leonardo.Che dire, questa è stata una giornata davvero importante, ma le novità per i tifosi sono appena iniziate: CLICCA QUI per scoprire il grande obiettivo di Elliott per l’attacco!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy