Parma-Milan, ecco l’analisi del match vinto dai rossoneri al ‘Tardini’

Parma-Milan, ecco l’analisi del match vinto dai rossoneri al ‘Tardini’

Parma-Milan potrebbe essere il possibile match della svolta per i rossoneri. Ecco l’analisi tattica della partita del ‘Tardini’

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILANParma-Milan la vittoria della svolta per i rossoneri? In questo momento non è dato saperlo, ma di certo il Milan ha portato a casa una partita fondamentale per quanto riguarda l’economia della classifica. La squadra di Stefano Pioli ha, ancora una volta, convinto dal punto di vista del gioco, ma pecca in quanto a concretezza. Il lampo finale di Theo Hernandez è servito a non gettare nello sconforto un ambiente che è comunque in evidente risalita nonostante i pochi risultati arrivati finora.

Un match pieno di insidie, questo era chiaro. Il Parma, al netto delle assenze, aveva comunque a disposizione molta qualità, soprattutto in attacco. La stella di Dejan Kulusevski continua a brillare e, insieme alle falcate di Gervinho, poteva essere devastante per il Milan. E invece il Diavolo ha aggredito la partita fin da subito, evitando in maniera continua le accelerazioni degli avversari. I due giocatori sopra citati si sono visti pochissimi a causa dei grandi meriti dei calciatori rossoneri.

Il dato del possesso palla è emblematico: un 65% che non ammette repliche. Tutto questo grazie al ritorno di Ismael Bennacer in mezzo al campo, un gigante di 175 centimetri in mezzo al campo. Insieme a lui, anche Hakan Calhanoglu e Giacomo Bonaventura non hanno affatto sfigurato. Non bisogna dimenticarsi del pacchetto arretrato: Andrea Conti è stato praticamente perfetto a neutralizzare qualsiasi pericolo poteva concretizzarsi dalle sue parti, così come hanno fatto Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio.

Il problema del Milan, al momento è quello del gol. Krzysztof Piatek è rimasto nuovamente a secco, offrendo l’ennesima brutta prestazione lì davanti. La fase offensiva è quella che urge migliorare al più presto, perché i rossoneri pur arrivando spesso a ridosso dell’area avversaria, non riescono a operare la scelta giusta e perdono spesso l’occasione di colpire. Bisogna insistere su questo punto di vista, perché il gioco ormai sembra esserci, ma non basta se la palla non si spedisce in porta. Un Milan bello ma migliorabile in attacco: ecco il punto di partenza del ‘nuovo’ campionato dei rossoneri. Intanto Silvio Berlusconi spara a zero sul Milan: ecco il suo pensiero sui rossoneri, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy