Milan, save the date: i nodi cruciali del 2018

Milan, save the date: i nodi cruciali del 2018

Il 2018 del Milan sta finendo: è stato un anno intenso, ricco di eventi che ne hanno segnato il cammino. Ripercorriamone insieme le tappe

di Daniele Triolo, @danieletriolo

HARAKIRI GRECO

Ultimo atto del 2018 rossonero è quello che si è consumato il 13 dicembre scorso allo stadio ‘Karaiskakis’ di Atene, dove la squadra di Gennaro Gattuso, incredibilmente, si è fatta eliminare dall’Europa League, chiudendo, dunque, in malo modo il cerchio iniziato in estate. Il Milan si era presentato al Pireo con (quasi) tre risultati su tre: sarebbe passato vincendo, pareggiando, ma anche perdendo con un di gol scarto oppure perdendo con due reti di scarto ma segnandone almeno due (4-2 per l’Olympiacos, 5-3 e così via). Soltanto due risultati avrebbero estromesso i rossoneri dalla competizione: il 2-0 ed il 3-1 per i greci. ‘Ovviamente’, si è verificato uno dei due: andato sotto al 60’ con un colpo di testa sotto misura di Abou Cissé, il Diavolo ha incassato 9’ dopo il raddoppio greco per un’autorete di Cristián Zapata. Lo stesso difensore colombiano, di testa, aveva riacceso le speranze qualificazione del Milan al 71’, prima che l’arbitro, il francese Benoît Bastien, assegnasse un rigore incredibile ai greci per un presunto fallo di Ignazio Abate su Vasilis Torosidis. Dal dischetto, all’81’, Kostas Fortounis ha spedito l’Olympiacos ai sedicesimi ed il Milan all’Inferno.

MURIEL SI ALLONTANA: ECCO TUTTE LE ALTERNATIVE

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy