Milan, save the date: i nodi cruciali del 2018

Milan, save the date: i nodi cruciali del 2018

Il 2018 del Milan sta finendo: è stato un anno intenso, ricco di eventi che ne hanno segnato il cammino. Ripercorriamone insieme le tappe

di Daniele Triolo, @danieletriolo

WELCOME ELLIOTT

Iniziata il 13 aprile 2017, si è chiusa appena 15 mesi dopo, il 10 luglio 2018, l’era cinese alla proprietà del Milan. Yonghong Li, infatti, inadempiente nell’ultimo aumento di capitale da 32 milioni di euro e, di conseguenza, avendo fatto saltare uno dei patti dell’accordo stipulato con il fondo Elliott Management Corporation all’epoca del maxi-prestito per l’acquisto del Milan da Fininvest, è stato spazzato via dal comando della società rossonera. Al suo posto si è dunque insediato il fondo di investimenti statunitense, famiglia Singer in testa, la quale, invece di rimettere subito in vendita il club come pensato in un primo momento, lo ha tenuto, ne ha regolarizzato la posizione debitoria ed annunciato di volerlo tenere per un progetto a medio-lungo termine che possa riportare i rossoneri nell’élite del calcio mondiale.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy