Milan, ecco le 5 delusioni del 2018: vota quella più cocente

Milan, ecco le 5 delusioni del 2018: vota quella più cocente

Anno non propriamente indimenticabile, quello del Milan, e ricco di delusioni inferte ai cuori dei tifosi rossoneri. Fateci sapere qual è la vostra …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

IL PUPILLO

Partiamo, nella nostra disamina delle delusioni del Milan, dal rendimento del giovane centravanti portoghese André Silva. Classe 1995, prelevato per 38 milioni di euro dal Porto nell’estate 2017, il numero 9 rossonero, pupillo di Cristiano Ronaldo, era partito benissimo, segnando gol a raffica nei primi turni di Europa League. Poi, però, con Vincenzo Montella prima e Gennaro Gattuso poi ha visto il campo sempre di meno e totalizzato, nel 2018, appena due gol in campionato, sebbene pesantissimi, da sei punti, contro Genoa e Chievo Verona. In estate, poi, il ragazzo ha chiesto di andare via per giocare con maggiore continuità e la società lo ha accontentato: spedito al Siviglia, nella Liga spagnola, in prestito oneroso (4 milioni) con diritto di riscatto fissato a 39 milioni di euro, André Silva in Andalusia è rinato, segna con continuità e, probabilmente, verrà acquistato definitivamente dai biancorossi. Rendimento in rossonero, una delusione. Per le casse della società, però, si registrerà una plusvalenza. Resta il rammarico per quello che avrebbe potuto essere e non è stato.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy