Bennacer impressiona: il Milan ha trovato un faro a centrocampo

Bennacer impressiona: il Milan ha trovato un faro a centrocampo

Gran partita quella disputata da Ismael Bennacer contro il Brescia: il regista ex Empoli, seppur in ritardo di condizione, ha fatto vedere le sue qualità

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Non è stato il suo esordio ufficiale con la maglia del Milan, giacché Ismael Bennacer era subentrato, ad una manciata di minuti dal termine del match, già in occasione della brutta sconfitta della ‘Dacia Arena‘ di Udine, la scorsa settimana. Ieri, però, a ‘San Siro‘ contro il Brescia, il nuovo numero 4 rossonero ha potuto debuttare in quello che sarà, per le prossime cinque stagioni, il suo stadio ‘di casa’, scendendo in campo dal 1′.

E Bennacer, schierato nel ruolo di regista dal tecnico rossonero, Marco Giampaolo, ha fatto un figurone. Niente di trascendentale, sia chiaro. Infatti, i quotidiani sportivi in edicola questa mattina hanno premiato la sua prestazione con voti in pagella che oscillano a cavallo della sufficienza, ma il centrocampista franco-algerino, classe 1997, prelevato dall’Empoli a titolo definitivo per 16 milioni di euro più bonus, ha già fatto vedere un saggio delle sue enormi qualità.

Tornato ad allenarsi al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA) soltanto lo scorso 14 agosto, dopo le fatiche in Coppa d’Africa con la sua Algeria (vittoria del torneo per nazioni e conseguimento del titolo di M.V.P. della manifestazione ,n.d.r.), Bennacer ha dimostrato di non possedere una condizione atletica ottimale, testimoniata dal fatto che, con il passare dei minuti della sfida contro le ‘Rondinelle‘, il mediano si è gradualmente spento arrivando alla fine della gara un po’ in debito di ossigeno. Al contempo, però, fin quando ha mantenuto lucidità, ha anche fatto capire perché Giampaolo ha spinto per ottenerlo.

Giocatore duttile, versatile, in grado di giocare tanto davanti la difesa quanto da mezzala, Bennacer, nel Milan, ricoprirà prevalentemente la prima posizione in campo, cercando, weekend dopo weekend, di prevalere sul più esperto ‘contender‘ nel ruolo, l’argentino Lucas Biglia. Lo farà mettendo a disposizione del Milan, e di Giampaolo, le sue caratteristiche peculiari: regista dinamico, mobile, bravissimo nel fare da ‘elastico’ tra difesa e centrocampo, Bennacer impressiona per personalità, per come chiede la palla sul piede, per quante volte la gioca.

E per come fa girare la squadra: sveltezza di gambe, rapidità di pensiero. La manovra del Milan di Giampaolo, una squadra che per impostazione tattica tiene la difesa alta ed un costante pressing nella metà campo avversario, necessità di velocità di esecuzione e nitidezza nelle giocate. Esattamente quello che era mancato la scorsa settimana ad Udine, esattamente quello che si è visto (in parte) già ieri a ‘San Siro‘ contro la squadra di Eugenio Corini. Con gran parte del merito da ascrivere al bravo Bennacer, probabilmente una delle pescate più interessanti nel calciomercato estivo del Diavolo.

Migliorando la propria condizione fisica, migliorerà anche il suo apporto alla squadra: per la felicità del Milan, che ha trovato il suo faro a centrocampo, del tecnico Giampaolo, che forse non rimpiangerà poi così tanto di non aver riavuto alle sue dipendenze Lucas Torreira, e dei tifosi del Milan, che già hanno adottato il loro piccolo, giovane eroe tra i preferiti sugli spalti di ‘San Siro‘. Ecco le sue dichiarazioni al termine del match contro il Brescia: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy