Milan, una difesa tutta cuore e qualità: l’esperimento di Gattuso dà i suoi frutti

Milan, una difesa tutta cuore e qualità: l’esperimento di Gattuso dà i suoi frutti

Costretto allo 0-0 interno dal coriaceo Toro di mister Mazzarri, il Milan mantiene saldamente la quarta posizione che ne giustifica l’ambizione Champions League

di Redazione

di Enrico Maggioni

Seppur distratti dai dibattiti di mercato, con Paquetà che esordisce a San Siro …da spettatore e la pista Ibra ufficialmente abbandonata da Leonardo, i tifosi rossoneri accettano di buon grado il pareggio casalingo maturato ieri sera e apprezzano le prestazioni di un reparto, quello difensivo, più solido che mai.

Se nel primo tempo la porta rossonera rimane inviolata, il merito va ascritto a Gianluigi Donnarumma. Il portiere stabiese, spesso nel mirino della critica più per l’ingaggio elevato che per demeriti tecnici, sfida le leggi della fisica e nega un gol all’attaccante granata Iago Falque. La prodezza di Donnarumma, alla centesima gara consecutiva da titolare in Serie A malgrado la giovane età, riporta alla luce il titolo di predestinato e serve a far capire agli improvvisati critici la sua grandezza tecnica e atletica.

Ma, come ben sottolineato da Gattuso nel dopo gara, c’è di più. Se il merito di Gigio è di tenere a galla lo spaurito e confuso Milan della prima frazione di gara, nella ripresa emerge lo spirito di squadra e la compattezza del pacchetto arretrato, da un mese ormai in piena emergenza a causa delle forzate assenze di capitan Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio.

La gara di Davide Calabria, non al meglio della condizione ma puntuale sulla fascia destra sia in fase offensiva che di ripiegamento e, soprattutto, la prestazione senza sbavature dell’inedita coppia centrale composta da Ignazio Abate e Cristian Zapata, fanno lustrare gli occhi al popolo rossonero. Abate, subito ammonito, mette la museruola a Belotti ed è impeccabile nelle chiusure e nei rilanci. Zapata, a lungo fuori dal progetto tecnico di Gattuso, emerge per la calma, la personalità e…il tacco che nell’area granata serve un assist al bacio sprecato da Cutrone.

Una prova, quella del reparto arretrato, di cuore e qualità: l’esperimento folle di Gattuso riscuote successo e, in attesa del rientro della coppia titolare e del recupero del lungodegente Mattia Caldara, il Milan si gode un difesa finalmente solida, con ampi margini di miglioramento, ma la cui tenacia può essere di grande utilità nella corsa alla Champions League.

INTANTO, UN ALTRO EX ROSSONERO HA ELOGIATO GATTUSO: CONTINUA A LEGGERE >>>

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy