Milan, per l’Europa un alleato in più: Romagnoli

Milan, per l’Europa un alleato in più: Romagnoli

Alessio Romagnoli, rientrato dopo tre giornate di assenza, si è confermato colonna difensiva del Milan: leader silenzioso ed indispensabile

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Aveva lasciato il Milan, momentaneamente, a causa di un fastidioso problema al menisco, subito dopo aver piazzato una zampata, poi rivelatasi decisiva, nel derby dello scorso 15 aprile: lo ha ritrovato, quasi un mese dopo, nella trasferta di Bergamo, gara fondamentale in chiave Europa League, sbattendo la porta in faccia ad Andrea Petagna e compagni.

Per i rossoneri di Vincenzo Montella la presenza di Alessio Romagnoli nella retroguardia è praticamente indispensabile: che sia centrale mancino in una difesa a quattro o a tre, o addirittura terzino sinistro, l’ex Roma e Sampdoria ha dimostrato, ancora una volta, di essere elemento duttile, valido, in crescita esponenziale nonostante una stagione travagliata dal punto di vista fisico. Al punto che un certo Alessandro Nesta lo ha definito, senza mezzi termini, il suo degno erede.

Il Milan su Romagnoli ha investito tanto, nell’estate 2015, per strapparlo alla Roma e per consegnargli le chiavi della difesa. Il numero 13, dal canto suo, sta ripagando l’esborso economico del club con prestazioni di livello. E non si tratta di una difesa a spada tratta del centrale laziale: in suo favore parlano i numeri. Su 36 gare disputate in campionato dal Milan, Romagnoli, quest’anno, ne ha saltate 10: sui 30 punti disponibili, i rossoneri ne hanno conquistati appena 15, frutto di 4 vittorie (4-3 ed 1-0 sul Sassuolo, 2-1 sulla Fiorentina ed 1-0 sul Genoa, entrambe in casa), 3 pareggi (2-2 all’andata contro l’Inter, 1-1 contro Lazio e Crotone nel girone di ritorno), e 3 sconfitte (1-2 contro il Napoli, 1-2 contro l’Empoli, 1-4 contro la Roma, tutte al ‘Meazza’).

1,5 punti a partita di media senza Romagnoli, 1,73 con lui in campo: di punti, al Milan, ne basterebbero 3, domenica prossima contro il Bologna, per centrare l’obiettivo Europa League e con il giovane difensore in campo, con tutto rispetto per i compagni di reparto, le chance rossonere salgono vertiginosamente.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Serie A – Goleada Napoli, il Crotone rivede la luce

Milan ad un sospiro dall’Europa: la situazione a due giornate dal termine

Sette numeri di Atalanta-Milan

Serie A – Inter-Sassuolo 1-2: nerazzurri con un piede e mezzo fuori dall’Europa

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy