Milan, è ora di volare. Ma a dicembre il Diavolo tentenna

Milan, è ora di volare. Ma a dicembre il Diavolo tentenna

Con Gattuso in panchina il Milan cerca una svolta, ma nel mese natalizio i rossoneri hanno sempre fatto molta fatica, soprattutto vicino alle feste.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Si potrebbe partire dicendo che il Milan negli ultimi cinque anni ha vinto solo una volta il match prima di Natale per spiegare quanto il periodo di dicembre per i rossoneri ultimamente sia poco felice. Eppure, proprio nel prossimo mese il Milan deve provare a ingranare il turbo, per cercare di recuperare terreno in classifica, visto che le avversarie dovrebbero essere più alla portata. Da domenica all’Epifania, infatti, i rossoneri giocheranno contro Benevento, Bologna, Hellas Verona, Atalanta, Fiorentina e Crotone. Per riuscire nel filotto il club di via Aldo Rossi ha anche deciso di affidarsi a Gennaro Gattuso, esonerando, dopo il pareggio a reti bianche con il Torino, Vincenzo Montella.

Come detto, però, il mese non sembra sorridere molto ai colori rossoneri. Negli ultimi cinque anni sono arrivate solo sei vittorie su sedici partite. Poco più di una all’anno. Quattro sono invece le sconfitte, con sei pareggi. C’è da dire che la difficoltà dei match era decisamente diversa. Le partite perse, infatti, sono state con Roma (due volte), Inter e l’unica apparentemente più semplice invece con il Genoa.

Sono i pareggi che lasciano sorpresi. Tanti i punti che il Milan ha lasciato per strada nelle ultime stagioni. Nel 2013/14, per esempio, i rossoneri non sono andati oltre il 2-2 contro il Livorno, mentre due anni fa solo due punti raccolti con Carpi e Hellas Verona. Anche lo scorso anno, contro l’Atalanta, non è arrivata la vittoria: 0-0.

La differenza quest’anno dovrà essere proprio questa: non si possono fallire occasioni così, saranno questi i punti che peseranno sulla classifica. La squadra è stata rinforzata in estate soprattutto per non dover affrontare partite di questo tipo con la preoccupazione di non riuscire a vincere. Dopo le difficoltà di Montella, adesso la speranza è che Gattuso trovi l’alchimia giusta e riporti il Milan ad essere dominante.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SONDAGGIO PM – Il Milan deve lasciare San Siro?

Benevento-Milan, in rialzo le quotazioni di André Silva

Torino, Mihajlovic: “Dispiace per Montella, ma capita a tutti”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy