MILAN, E’ GIA’ ORA DI DERBY: DOPO KONDOGBIA, LA RIVINCITA SUL CAMPO

MILAN, E’ GIA’ ORA DI DERBY: DOPO KONDOGBIA, LA RIVINCITA SUL CAMPO

di Fabio Spadaccini

Fonte foto: www.calciomercato.napoli.it
Fonte foto: www.calciomercato.napoli.it
Il derby di mercato tra Inter e Milan per Kondogbia è stato vinto clamorosamente dai nerazzurri che sembravano nettamente sfavoriti nella corsa al francese che era destinato ad approdare a Milanello, ed invece la società di Corso Vittorio Emanuele ha tirato un brutto “scherzo” ai cugini.Ora il Milan ha l’opportunità di giocarsi la rivincita sul campo nel derby di sabato prossimo che si disputerà in Cina, dove le due milanesi stanno affrontando la International Champions Cup, torneo che vede scendere in campo i miglior club europei, più per una questione economica e commerciale che tecnica, dato l’enorme bacino d’utenza della sterminata e popolosissima Cina. L’entusiasmo per i rossoneri nel Paese più popoloso del mondo è alle stelle, il Milan è stato accolto con calore e partecipazione, a dimostrazione di quanto il “brand Milan” sia ancora riconoscibile in tutto il mondo, nonostante le ultime due stagioni disastrose dal punto di vista dei risultati sportivi.Il Milan è reduce da brutte figure rimediate nelle scorse estati di preparazione al campionato, una delle più eclatanti è la cinquina rimediata contro il Real e quest’anno Mihajlovic non vuole assolutamente fare figuracce e ci tiene a fare bene, anche se sono partite che non valgono i tre punti, ma sicuramente contano per il morale, il prestigio e la preparazione in vista della nuova stagione. L’Inter quest’anno sembra una squadra tosta, si è rafforzata notevolmente e sembra possa candidarsi addirittura allo scudetto: e il Diavolo? I rossoneri hanno fatto due buoni acquisti e il dato positivo è che Mihajlovic fa lavorare i giocatori più seriamente e duramente rispetto a Inzaghi, infatti il tecnico serbo ha già ricevuto gli elogi pubblici del patron Berlusconi.Il Milan deve ancora migliorare molto in difesa e soprattutto deve acquistare un grande difensore – la prima scelta è sempre Romagnoli ma c’è da convincere la Roma sulla cifra di vendita che non vuole schiodarsi dai 30 milioni – se vuole competere ad alti livelli e tornare quantomeno in Champions League: il grande colpo sarebbe Ibrahimovic che anche a trentaquattro anni rimane un fuoriclasse, ma senza un grande acquisto in difesa sarà molto difficile se non impossibile centrare obiettivi importanti.Il Milan vuole vincere il derby, per prima cosa perchè è sempre una stracittadina anche se in amichevole, in secondo luogo per dare continuità alla preparazione, in terzo luogo per dare un segnale positivo dopo la brutta sconfitta di Lione che, seppur arrivata con pochi titolari in campo, ha fatto ritornare un pò tutto l’ambiente con i piedi per terra. Ecco, i rossoneri devono riacquistare quella umiltà e quella combattività che era il tratto distintivo delle squadre vincenti di qualche anno fa, la sfida contro i cugini è un ottimo banco di prova in questo senso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy